Vele strappate dal vento e motore in avaria, barca soccorsa dalla Guardia Costiera di Olbia

OLBIA. Nella notte di ieri, 28 luglio, sono stati tratti in salvo sette turisti dalla Guardia Costiera, a bordo di un’imbarcazione di 18 metri partita da Olbia e diretta a Villasimius che navigando nello specchio acqueo di Cala Gonone ha strappato le vele ed avuto un’avaria al motore.

La segnalazione è arrivata alla Sala Operativa della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Olbia, coordinata dal Direttore Marittimo del Nord Sardegna, Capitano di Vascello Maurizio Trogu, dalla moglie del conduttore dell’unità a vela, la quale non avendo notizie dal marito e viste le condizioni del vento e del mare, ha contattato la Guardia Costiera al numero per le emergenze in mare 1530.

Immediatamente è stato disposto l’intervento della motovedetta CP802, dislocata presso l’Ufficio locale marittimo di La Caletta, la quale avvistata l’imbarcazione, ha trasbordato 5 diportisti, mentre gli altri due rimanevano in attesa dell’unità specializzata per il rimorchio partita da Arbatax.

I 5 turisti sono stati condotti a terra nel porto di Cala Gonone, in buono stato di salute, ma visibilmente scossi, mentre l’unità a vela è stata rimorchiata fino al porto di Arbatax dove è giunta questa mattina.

L’intervento della motovedetta è avvenuto in condizioni di mare e vento proibitive con raffiche fino a 70 km/h pertanto la Guardia Costiera raccomanda ai diportisti di intraprendere sempre la navigazione dopo aver verificato le previsioni metereologiche della zona, le dotazioni di sicurezza dell'unità, e assicurandosi di avere al seguito un telefono cellulare carico.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA