Grande successo per l'apertura della 25esima edizione della Sagra del Mirto di Telti

OLBIA. La sagra ha aperto i suoi battenti con tanto di taglio del nasto con la  benedizione di Don Francesco Galluzzo Parroco di Telti, alla presenza del sindaco di Telti Gianfranco Pinducciu e della Presidente della Pro loco Marilena Suelzu.  Presenti tutte le istituzioni del territorio che hanno reso onore ai 25 anni della Sagra del Mirto, in rappresentanza della Regione Quirico Sanna, Assessore all'Urbanistica e l'Assessore al Turismo  Gianni Chessa.
 L'assessore Chessa ha visitato tutta la sagra, ha piacevolmente incontrato gli espositori , visitato il centro di Telti e non ha lesinato in complimenti sia per l'organizzazione che per l'intera comunità che da 25 anni accoglie la sagra , ormai vero simbolo del territorio e del prodotto che ha omaggia.
 La Musica di Mauro Mibelli e del progetto S'Ard ha coinvolto il pubblico, che  ha gratificato i musicisti con applausi a scena aperta sottolineando le qualità canore di Chiara Pillosu e di tutto il gruppo  formato da Paolo Brandano alla fisarmonica e Beppe Albanese alle percussioni .
 Ha fatto centro il maestro Luigi Lai alle launeddas, per lui il riconoscimento è giunto dal pubblico ammirato dalla sua arte.
 Complimenti e motti di approvazione per Maria Antonietta Pirrigheddu, autrice e interprete del racconto  la "Pricunta", sia in gallurese che in Italiano,  accompagnata dalle immagini toccanti di Lollo angius che sul grande schermo ha animato la sabbia dandole forma e volto..
Sabato 10 Agosto
 La seconda serata  , di sabato 10 agosto, vedrà protagonista assoluto  Marino De Rosas e "Intrinada", il suo recente lavoro discografico, ormai vero oggetto di culto per gli appassionati. Il concerto, imperdibile, vedrà impegnati con Marino De Rosas,  Paolo Zuddas alle percussioni, Fabrizio Leoni al Contrabbasso, Barbara Magnoni  voce  . 
 Sempre alle ore 22,30 , ma in Piazza Rinascita, serata di liscio con la fisarmonica di Mirko Putzu .
DOMENICA  Agosto
 Domenica 11 agosto  La sagra ospiterà i Mamuthones e i mini Mamuthones che non si esibiranno solo con la loro imperdibile sfilata cadenzata dal ritmo dei campanacci, ma proporanno alle ore 18,30 anche il rito della vestizione . Si tratta di un rito antico, ancestrale che si è sempre svolto nel silenzio di una casa, ma che oggi diventa attrazione per i tanti turisti che vorranno vivere una delle più antiche e riservate tradizioni sarde.

 Alle ore 22,30   lo spettacolo in piazza Rinascita  con l'esibizione del Gruppo Folk Nugiresa di Nuoro,  del Santa Lucia di Buddusò,  del Gruppo Folk Città diTempio e  del Coro Boci d'agliola di Telti. 
Ovviamente  prodotti a base di Mirto, pietanze tipiche del territorio, cocktail originali e artigianato, saranno il fulcro della  25 ° Sagra del Mirto.
La Sagra del Mirto ha il Patrocinio della Regione Sardegna Assessorato Turismo  e  del Comune di Telti. Il sostegno di Petramanna, la Neula e Galù, la preziosa collaborazione dell'associazione Ascunas e l'organizzazione è della ProLoco di Telti.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA