Lettini incatenati ai ginepri di Bahia de Bahas, intervento della Guardia Costiera di Golfo Aranci

OLBIA. L’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci è intervenuto questa mattina per rimuovere alcune attrezzature balneari abbandonate presso le spiagge libere di Baia de Bahas nel Comune di Golfo Aranci, soprattutto alla ricerca del ginepro segnalato nei giorni scorsi.
Non conoscendo esattamente la zona oggetto della segnalazione, il personale al Comando del T.V.(CP) Angelo Filosa ha provveduto ad effettuare diversi controlli nella giornata di ieri e nella mattinata odierna rinvenendo diverse attrezzature abbandonate nelle spiagge. Baia de Bahas rappresenta uno degli scorci più suggestivi della costa, ed è intenzione dell’Ufficio Circondariale Marittimo restituirlo alla libera fruizione contrastando le diverse attività illecite già individuate.


E’ stato, inoltre, trovato il ginepro oggetto della segnalazione a cui risultavano incatenate diverse attrezzature abbandonate. Non solo, gli uomini della Guardia Costiera ne hanno individuato anche un altro a cui venivano legati ombrelloni e lettini. Alcuni bagnanti presenti hanno riferito che molte attrezzature erano li da alcuni giorni e mai utilizzate, probabilmente abbandonate e dimenticate da qualche turista ormai partito. Gli uomini in divisa bianca hanno provveduto a rimuovere tutto il materiale che occupava la spiaggia ai sensi dell’Ordinanza del Sindaco di Golfo Aranci n. 06 del 12 luglio 2019, oltre a recidere i lucchetti che tenevano incatenate le attrezzature ai ginepri.
L’ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, coordinato dal Direttore Marittimo CV (CP) Maurizio TROGU, continua nelle attività di controllo demaniale soprattutto ai fini della sicurezza della balneazione. Per qualsiasi evenienza, si ricorda il numero blu gratuito 1530 per le emergenze in mare, oltre ai consueti mezzi di comunicazione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA