Venerdì arrivano le onde e parte la gara di surf più spettacolare d'Italia a La Marinedda

OLBIA. Un’attesa durata appena due settimane, giusto il tempo di far iniziare l’autunno meteorologico e far arrivare il maestrale. Ora che il vento da nord ovest domina le coste della Sardegna il Marinedda Bay Open è pronto ad aprire il sipario. Venerdì sei settembre tra i frangenti della spiaggia famosa per le sue onde e per i surfisti, gli atleti si contenderanno il primo posto in uno dei contest più attesi e rinomati in Italia.
L’appuntamento con gli atleti è fissato per le 7.30 del mattino nel campo gara, nella spiaggia della Marinedda (Isola Rossa), la gara vera e propria prenderà il via intorno alle nove e comunque dopo il meeting tra organizzatori, giudici e atleti. Da quel momento in poi sarà battaglia vera tra i 36 concorrenti uomini e le 16 donne: soltanto uno tra loro potrà incidere il proprio nome nell’albo d’oro della gara. La competizione, che si svolge sin dal 2004 ed è quindi la più longeva in Italia, può annoverare nomi altisonanti quali quello di Leonardo Fioravanti, unico italiano a competere nel circuito professionistico mondiale, del big wave rider Francisco Porcella o di Eric Rebiere, due volte campione europeo. Senza dimenticare i tanti italiani tra cui i campioni Alessandro Piu, Roberto D’amico, Angelo Bonomelli o Ramon Taliani.

«Abbiamo seguito con molta attenzione l’evoluzione meteorologica di questi giorni e oggi siamo pronti a chiamare il semaforo verde – commentano dall’associazione MarineddaBay che organizza l’evento – attualmente la situazione sembra ideale, con una mareggiata consistente che bacerà la Sardegna giovedì ma che rimarrà attiva al largo anche per la giornata di venerdì. Proprio il giorno sei, il vento dovrebbe rimanere lontano dalla costa e questo significa che le onde saranno lisce e pulite, quindi la condizione ideale per le onde della Marinedda. Questo permetterà agli atleti di esprimersi al meglio: che vinca il migliore, ma comunque vada anche il pubblico avrà la propria parte di divertimento».
«Siamo molto soddisfatti per l’organizzazione di questo evento che ormai si svolge da molti anni nella baia della Marinedda – dichiara l’assessore del Comune di Trinità d’Agultu Mauro Addis - siamo orgogliosi di ospitare tantissimi atleti di fama nazionale e internazionale sul nostro territorio che attira sempre più surfisti professionisti e appassionati di questo sport. Siamo certi nella riuscita dell’evento e ringraziamo l’associazione sportiva Marineddabay per l’impegno e la collaborazione che ogni anno mettono a disposizione».

Il contest quest’anno è un evento speciale del calendario della Surfing Fisw, la federazione italiana di surf riconosciuta dal Coni, ed è patrocinato dal Comune di Trinità d’Agultu. Quest’anno si è rinnovata inoltre ancora una volta la partnership con il main sponsor Monster Energy: il drink usato dagli sportivi sarà il partner principale del Marinedda Bay Open e garantirà agli atleti il supporto energetico per affrontare la competizione. Anche il Nesos Surf Shop, punto di riferimento per il materiale tecnico e l’abbigliamento beach e street wear a Isola Rossa sarà sponsor dell’evento, così la Cantina Li Seddi, eccellenza di Badesi nella produzione vitivinicola. L’evento è supportato da Monster Energy, Nesos surf shop, Marineddabay e Cantina Li Seddi, con il patrocinio del Comune di Trinità d'Agultu e in collaborazione con il Bar ristorante il Cormorano, il Chioscobar Mistral, il Ristorante il Saggittario e l’Aqua Fantasy.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA