A Olbia grazie all'app si prenota il posto auto, attivi da oggi i parcheggi di via Nanni e Piramidi

di Davide Mosca
OLBIA. Scarichi la App dell’Aspo, controlli la disponibilità dei posti nei parcheggi e prenoti il tuo posto auto. La rivoluzione dei parcheggi a Olbia passa dalla tecnologia che è costata all’Aspo, società partecipata del Comune, circa 350mila euro. L’altra novità riguarda i parcheggi di via via Nanni e Piramidi dove da oggi le soste saranno in parte a pagamento e in parte libere.

Tutti i dettagli sono stati illustrati dal sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, nel corso di una conferenza stampa convocata questa mattina nella sala giunta del comune. “Nel 2016 la comunità olbiese ci ha scelto e noi avevamo promesso di metter mano al sistema dei parcheggi. Andammo a vedere la città simbolo in Europa per l’organizzazione di questo tipo, Zurigo. Quell’esperienza ci fece capire quanto fossimo indietro e da lì abbiamo fatto tanta strada -ha commentato il sindaco Nizzi-. Oggi Olbia ha a disposizione cinque importanti parcheggi: San Simplicio, Stazione, Bardanzellu, via Nanni e Piramidi”. Grazie agli interventi appena realizzati la città dispone di  3082 parcheggi, 55 stalli in più rispetto al passato, di cui 2245 liberi (il 73 percento) e 837 a pagamento (il 27percento). In futuro sarano, poi disponibili altri 399 posti auto tra piazza Mercato e ingresso di via Isola Bianca. “Abbiamo studiato un sistema che consenta da questi parcheggi di arrivare a piedi in pieno centro impiegando al massimo dieci minuti -ha poi proseguito il sindaco-. I servizi ora ci sono, ma non li utilizziamo. Dobbiamo cambiare un po’ la mentalità. Abbiamo lanciato anche una campagna di sensibilizzazione modificando i cartelli delle aree di sosta per i disabili aggiungendo la scritta “Vuoi il mio posto? Prendi anche il mio handicap. Rispetta chi ha il diritto a sostare qui. Purtroppo ancora oggi troppe persone che non ne hanno diritto sostano in questi stalli". Chi andrà a fare acquisti in centro, infine, potrà richiedere ai negozianti un ticket del valore di quattro euro da utilizzare come credito per pagare la sosta o utilizzare i mezzi pubblici".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA