Controlli della polizia stradale nel Nord Sardegna tra ubriachi, armati di coltello e piloti

OLBIA. Prosegue l’attività della Polizia di Stato per contrastare tutti quei comportamenti che statisticamente rappresentano le maggiori cause di incidenti stradali che coinvolgono, soprattutto nel fine settimane, i più giovani.

Nel corso dell’ultimo weekend, la Polizia Stradale della Sezione di Sassari ha sottoposto a verifica circa 800 veicoli e identificato 1000 persone. Di queste, dieci sono risultate alla guida in stato di ebrezza alcolica. A loro carico sono scattate altrettante denunce penali.

Nel complesso sono state rilevate 173 infrazioni, di cui 32 per il mancato uso della cintura di sicurezza, 17 per eccesso di velocità, 27 le patenti di guida ritirate, 7 i veicoli sequestrati, 2 incidenti rilevati.

Nella serata di domenica, nella periferia di Tempio Pausania, una pattuglia impegnata in un posto di controllo ha denunciato un 23enne del luogo, poiché in possesso di un grosso coltello a serramanico utilizzato, poco prima, per minacciare un altro automobilista. In generale, i conducenti sanzionati sono prevalentemente di età compresa tra i 20 e 40 anni.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS