GOLFO ARANCI

Giornate europee del patrimonio a Golfo Aranci nello splendido sito di Cala Moresca

OLBIA. Golfo Aranci celebra il patrimonio naturale e culturale nella suggestiva cornice del forno della calce di Cala Moresca che sarà il palcoscenico per l’esibizione di canti del coro “Sos Astores” di Golfo Aranci che incontrerà il coro “Lagorai” della Valsugana.
L’evento condurrà l’ascoltatore ad una valorizzazione delle diversità culturali e delle tradizioni e si svolgerà sabato 21 settembre 2019 dalle H 17:00.
In apertura il prof. Agostino Amucano racconterà ai partecipanti la storia del luogo, un sito di archeologia industriale dove il grosso forno elettrico della calce risale al 1967, e rappresenta l’apice ma allo stesso tempo la conclusione dell’intensa attività estrattiva che interessò Capo Figari fin dal Medioevo e soprattutto dalla seconda metà del XIX secolo.
Sarà possibile raggiungere il sito a piedi, in bicicletta o con un servizio di trasporto gratuito che partirà dal parcheggio di Viale Marconi, dietro il Comune. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale San Giuseppe con il contributo del Comune di Golfo Aranci e la collaborazione dell’Associazione Sardinia’s Hugs e della Famiglia Tamponi, proprietari del sito.

Le Giornate Europee del Patrimonio 2019 sono la più vasta manifestazione di partecipazione culturale dei cittadini europei, lanciata nel 1985 dal Consiglio d’Europa e che vede oggi la realizzazione di iniziative in più di 50 stati dove i cittadini europei possono godere di visite gratuite e conoscere il loro patrimonio culturale condiviso, incoraggiandoli a partecipare attivamente alla salvaguardia e alla valorizzazione di questo patrimonio per le generazioni presenti e future. Gli obiettivi della manifestazione mirano a sensibilizzare i cittadini europei alla ricchezza e alla diversità culturale dell'Europa e creare un clima in cui sia stimolato l'apprezzamento del ricco mosaico delle culture europee, in linea con la Convenzione UNESCO per la protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali del 2005 e con la Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore dell’eredità culturale per la società (nota come Convenzione di Faro) del 2005.
Il tema di questa edizione è “Un due tre... Arte! - Cultura e intrattenimento” e rappresenta un’occasione per riflettere sul benessere che deriva dall’esperienza culturale e sui benefici che la fruizione del patrimonio culturale può determinare in termini di divertimento, condivisione, sperimentazione ed evasione, perché tutte le forme artistiche concorrono a formare l’identità culturale e a creare relazioni.

Per il sindaco di Golfo Aranci Mario Mulas “è stato un piacere aver potuto offrire per la prima volta la disponibilità del Comune a diventare sede di un evento che si svolge contemporaneamente in migliaia di posti in Europa. Riteniamo imprescindibile l’impegno dell’amministrazione in un percorso che porti ad una elevazione culturale della comunità. Ringrazio per questo la Consigliera e delegata Alessandra Feola”.

La delegata alla Cultura, Creatività e Innovazione Alessandra Feola ha affermato “sono felicissima che per la prima volta a Golfo Aranci festeggiamo le Giornate europee del Patrimonio, una manifestazione che mira a valorizzare le diversità culturali e a richiamare l’attenzione sul patrimonio culturale e naturale che ci accomuna. Mi auguro che questo possa essere un primo passo verso la valorizzazione complessiva dell’area di Capo Figari”.

PROGRAMMA
H 17:00: Arrivo dei partecipanti
H 17:30: Presentazione dell'iniziativa e introduzione sulla storia del luogo a cura del prof. Marco Agostino Amucano
H 17:45: Esibizione cori
H 18:45: Degustazione vino Conca di Olevà a cura dell'associazione Sardinia's Hugs

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA