Casa Sardegna Mirtò Festival protagonisti a Tempio Pausania con la cittadella del Rally

OLBIA. Casa Sardegna apre le sue porte al pubblico di appassionati e turisti a Tempio Pausania, in occasione del Rally Terra Sarda. Il marchio Casa Sardegna Mirtò Festival di Nicola Mancini diventa ancora una volta protagonista dell’accoglienza e della valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche dell’Isola con la Cittadella del Rally, l’allestimento del villaggio dedicato alla valorizzazione della cultura gallurese e dei piatti tipici del territorio. Un evento organizzato dall’associazione “Classe 75” di Tempio Pausania, con la collaborazione della Pro Loco locale e il patrocinio del Comune. Una novità assoluta, che accoglierà i tanti appassionati che da oggi, venerdì 4 ottobre a domani, sabato 5 ottobre, in Largo XXV Aprile a Tempio Pausania, potranno seguire le fasi più importanti della tappa del Rally Terra Sarda.
ALTA GALLURA. Il “Terra Sarda”, valido per la Coppa Rally di Zona Aci Sport e per il Sardegna Rally Cup, coinvolge quindici Comuni, coniuga sport e turismo e dedica particolare attenzione alla valorizzazione del territorio. Uno spirito e una missione che caratterizza Casa Sardegna e il Festival internazionale Mirtò fin dalla loro nascita. Gli stand di Casa Sardegna Mirtò Festival daranno l’opportunità ai Comuni dell’Alta Gallura di promuovere i loro prodotti tipici. Da Tempio a Luras, Aggius e Calangianus la Cittadella del Rally punterà sempre di più sul territorio, per promuoverlo anche al di fuori della più classica stagione estiva. “Voglio ringraziare Nicola Mancini e tutto il suo staff per lo splendido lavoro nell’allestimento della Cittadella del Rally – sottolinea Vittorio Masu, presidente della Classe 75 -. Il nostro intento è quello di promuovere e valorizzare le nostre risorse turistiche e le tradizioni culturali, dalla vitivinicola a quella culinaria. Gli stand posizionati tra Largo XXV Aprile e il Corso, dove si svolgeranno le verifiche sulle auto del Rally, ci permettono di essere al centro dell’evento sportivo”.
PIATTI TIPICI E VINI DEL TERRITORIO. All’interno degli stand si potranno mangiare i piatti tipici del territorio, sulla base di un menù che comprende due primi piatti, con la zuppa gallurese e i gnocchetti alla sarda con salsiccia e un dolce, la seada. Importante anche il percorso di degustazione dei vini, con la manifestazione che ha puntato su alcune delle cantine più importanti del territorio. Si potranno assaggiare i vini delle cantine: Castiglia di Calangianus, Tenute Rossini di Laerru, Tenute Aini di Berchidda, Cantina Manconi di Tempio, Cantina Depperu di Luras e Tondini di Calangianus. Una manifestazione che viene inserita all’interno della strategia di allungamento della stagione, puntando sul richiamo del Rally Terra Sarda e del turismo legato allo sport.
LA MANIFESTAZIONE. “Il Comune di Tempio da qualche anno ha deciso di sostenere l’organizzazione del rally per destagionalizzare, visto che si tratta di una disciplina sportiva molto seguita a Tempio Pausania – spiega il sindaco, Gianni Addis -. Ringraziamo Casa Sardegna Mirtò Festival per il supporto, siamo convinti che la collaborazione con un marchio così prestigioso possa portare ricadute importanti per il territorio. Sia noi che loro abbiamo finalità comuni per promuovere il patrimonio di bellezze dell’Alta Gallura e spero che questa collaborazione possa continuare in futuro”. Entusiasmo confermato anche dalla Pro Loco di Tempio Pausania.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche