Insula incassa il gradimento del pubblico alla Fiera Internazionale di Food & Beverage di Colonia

OLBIA. Con una media di 600 presenze al giorno, lo stand di Insula è stato uno dei più “gettonati” di Anuga (*), la più importante Fiera internazionale di Food & Beverage che si è svolta a Colonia dal 5 al 9 ottobre 2019 e ha coinciso con il centenario dell’evento.
 La delegazione di Insula, capeggiata dal responsabile del progetto Massimo Masia, ha incontrato i numerosissimi visitatori della vetrina internazionale e i buyer provenienti da tutto il mondo. L’interesse per i prodotti dell’agroalimentare sardo è stato come al solito molto elevato e gli oltre 500 contatti lo dimostrano.
Ad Anuga, il Cipnes – attraverso Insula, la piattaforma di marketing territoriale a livello regionale – ha illustrato il progetto Originum, promosso dall’Assessorato regionale all’Agricoltura con l’agenzia Laore Sardegna, che vede come partner i Consorzi di tutela delle quattro eccellenze sarde Agnello di Sardegna IGP, Carciofo spinoso di Sardegna Dop, Olio extravergine di Sardegna Dop e Zafferano di Sardegna Dop

Originum era già stato presentato a Porto Cervo lo scorso13 settembre e nel corner di Insula ha trovato la sua collocazione internazionale, anche nello show cooking curato dagli chef Bruno Chenin e Giovanni Fais, alla presenza dei massimi dirigenti del Consorzio di Tutela dell’Agnello Sardo, con in testa il presidente Battista Cualbu e il direttore Alessandro Mazzette.
Accanto a Originum, è stato dato ampio risalto ai prodotti della rete di imprese sarde associate al programma regionale Sardinia Longevity Food, finanziato dall’Assessorato Regionale all’Industria.
Hanno affollato lo stand visitatori e buyer di Ecuador, Argentina, Brasile, Messico, Spagna, Portogallo, Francia, Belgio e Bulgaria, insieme con Sicilia, Piemonte, Campania, Abruzzo e Lazio. “Ancora una volta – ha commentato Massimo Masia, responsabile della Divisione Agrifood del Cipnes – la Sardegna ha mostrato il meglio di sé in una Fiera di livello internazionale. Era già accaduto l’anno scorso alla Sial di Parigi e oggi si è avuta conferma delle enormi potenzialità dei nostri prodotti al di là dei confini regionali. Il lavoro da fare in futuro, per la tutela, la promozione e la commercializzazione delle nostre produzioni, sarà tutt’altro che semplice ma, se si va avanti uniti, i risultati arriveranno non solo per la rete che fa capo a Insula, ma per tutti i produttori sardi”.

(*) I NUMERI DI ANUGA 2019
172.000 visitatori (più 3% rispetto al 2017), 7.590 aziende di 106 Paesi, in un’area espositiva di 284.000 m2. Tra questi c'erano 738 espositori dalla Germania e 6.852 espositori dall'estero. La quota estera era del 90%. Ad Anuga erano rappresentati i 10 maggiori gruppi alimentari del mondo e i 12  più rilevanti della Germania: Walmart, Costco Wholesale, The Kroger Co., Metro AG, Walgreens Boots Alliance, Inc., Edeka, Rewe Group, Penny, Lidl e Kaufland (Schwarz Group). Presenti anche i principali rivenditori online come Amazon, LSG Group, E.Leclerc, Mercadona, Migros e SPC. Per quanto riguarda i visitatori commerciali europei, aumenti di presenze per Gran Bretagna, Paesi Bassi, Polonia e Ucraina. Significativi incrementi di presenze dai Paesi extraeuropei, principalmente da Brasile, Giappone, Stati Uniti e Russia.

Tags: Insula Cipnes
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA