Sequestrata la villa al mare del sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, per presunti abusi edilizi

OLBIA. La procura della Repubblica di Tempio Pausania ha disposto il sequestro preventivo della villa del sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, a Golfo Aranci. Il primo cittadino è indagato per abusi edilizi e falso. A riportare la notizia i quotidiani regionali La Nuova Sardegna e L’Unione Sarda. Ad eseguire il provvedimento il personale del Corpo Forestale che ha messo i sigilli alla struttura.

La Procura, dopo un’indagine scaturita da una denuncia per abusi edilizi, ha contestato al sindaco il cambio d’uso di una cantina utilizzata come cucina in violazione delle norme urbanistiche. Nizzi è difeso dagli avvocati Sergio Deiana e Leonardo Salvemini che son sicuri che si tratti di un equivoco e hanno già presentato ricorso al tribunale del riesame per chiedere il dissequestro  della struttura.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA