Sostegno economico a favore di nuclei familiari numerosi, ecco i requisiti per accedere alle risorse

OLBIA. La Regione autonoma dalla Sardegna opera attivamente al fine di attuare interventi di supporto economico alle famiglie numerose.
Al fine di perseguire la suddetta finalità, la Regione nel riconoscere la centralità della famiglia quale elemento di sviluppo e risorsa per l’intera collettività, ha avviato una politica di interventi integrati per la tutela della famiglia in tutte le sue problematiche.
La Regione Sardegna con deliberazione di Giunta Regionale n. 39/41 del 03/10/2019, considerate le risorse ancora disponibili, ha deciso di ampliare la platea dei destinatari dell’intervento “La famiglia cresce” (con esclusione dei nuclei già percettori del contributo nell'anno 2019 in attuazione della Delib.G.R. n. 8/64 del 19 febbraio 2019), ammettendo al beneficio anche le famiglie con almeno tre figli, fiscalmente a carico (purché di età non superiore a 25 anni),  con un reddito ISEE non superiore a euro 30.000.
Attraverso l’Intervento “La famiglia cresce” si vuole garantire un utile supporto ai nuclei familiari numerosi in quanto maggiormente esposti al disagio e all’esclusione sociale.
1. Requisiti e domanda di ammissione
Sono ammessi al contributo di cui all’intervento “La famiglia cresce” i nuclei familiari, anche mono – genitoriali, ivi comprese le famiglie di fatto conviventi da almeno sei mesi, di cui almeno un componente sia residente da almeno 24 mesi nel territorio della Regione Sardegna che rispondano congiuntamente ai seguenti due requisiti:
* Con tre o più figli fiscalmente a carico, di età compresa tra zero e venticinque anni;
* Con un reddito, calcolato secondo il metodo dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad €. 30.000,00 all’atto della presentazione della domanda.
2. Scadenza presentazione delle domande
Le domande dovranno essere presentate a partire dalla pubblicazione all’albo pretorio online del Comune di Olbia entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 05.11.2019.
3. Modalità di presentazione delle domande
La domanda di contributo dovrà essere compilata e firmata da uno dei genitori e dovrà essere consegnata direttamente o spedita con Racc. A/R all’Ufficio Protocollo del Comune di Olbia oppure trasmessa al seguente indirizzo di PEC del Comune comune.olbia@actaliscertymail.it. Le domande pervenute oltre il termine di cui al punto precedente verranno escluse dal beneficio.
Il modulo di domanda (Modello di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà artt. 46 e 47, D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445), è disponibile presso le sedi di Servizio Sociale e sul sito internet del Comune di Olbia
all’indirizzo www.comune.olbia.ot.it alla sezione BANDI e GARE.
La domanda dovrà essere corredata della seguente documentazione:
1. Copia documento di identità del richiedente in corso di validità;
2. Verbali o certificazioni sanitarie attestanti stati di invalidità o di handicap relativi ai figli presenti nel nucleo familiare.
Nell’ipotesi in cui pervengano istanze diverse da parte di più componenti del medesimo nucleo familiare sarà ritenuta ammissibile solamente una domanda, dando preferenza nella scelta, a quella pervenuta cronologicamente prima, sulla base della data e dell’ora di arrivo al Protocollo Generale dell’Ente.
Sarà cura dell’interessato richiedere e conservare il numero di protocollo generale assegnato all’istanza, numero utile ai fini della conoscibilità dell'esito del procedimento.
Il Comune procederà con le verifiche di competenza, rispetto ai requisiti autodichiarati in sede di domanda, attraverso le modalità ritenute opportune quali, accesso alle banche dati in possesso dell’amministrazione comunale.
Nel modulo di domanda dovranno essere indicate le aree prioritarie alle quali il nucleo familiare intende destinare il contributo, specificando tra le seguenti:
* Generi di prima necessità;
* Istruzione scolastica;
* Formazione;
* Salute;
* Benessere e sport;
* Altre (specificare quali)
4. Definizione della graduatoria
Il Comune di Olbia, procederà, per tutte le istanze pervenute nei termini, in seguito a verifica sul possesso dei requisiti da parte del dichiarante, a definire la graduatoria degli aventi diritto ordinata in base al valore ISEE.
I nuclei familiari saranno ammessi al beneficio in ordine crescente di valore ISEE (dal più basso al valore più elevato); a parità di valore ISEE, si valuteranno i seguenti requisiti aggiuntivi:
* Numero di figli nei primi 100 giorni di vita;
* Numero di figli con disabilità;
* Numero totale dei figli fiscalmente a carico di età compresa tra zero e venticinque anni.
Tutte le istanze, in possesso dei requisiti di cui al punto 1 del presente avviso, verranno ammesse in graduatoria, ma il numero degli aventi diritto al beneficio sarà definito solo in funzione delle risorse economiche trasferite dalla Regione Sardegna.

Il Comune di Olbia, in qualità di Capofila dell’ambito PLUS procederà, conclusa l’istruttoria effettuata da tutti i Comuni dell’ambito a stilare una graduatoria unica.
La graduatoria sarà resa pubblica, con la sola indicazione del numero di protocollo dell’istanza e con le iniziali del richiedente, nel rispetto del regolamento europeo sul trattamento dei dati. Le informazioni specifiche sulla propria posizione in graduatoria potranno essere richieste agli sportelli appositamente adibiti all’interno degli uffici comunali dei servizi sociali dei comuni dell’ambito.
5. Misura e attribuzione del contributo
Per i nuclei familiari che risulteranno ammessi al beneficio, verrà erogato un contributo per l’anno 2019 di €. 160,00 per ciascun figlio fiscalmente a carico, di età compresa tra zero e venticinque anni, come di seguito riportato:
NUMERO DEI FIGLI    IMPORTO DEL CONTRIBUTO
3    €. 480,00
4    €. 640,00
5    €. 800,00
6    €. 960,00
7    €. 1.120,00
8    €. 1.280,00
9 e più    Importo determinato dal numero dei figli X €. 160,00
Si procederà con l’erogazione del contributo in favore delle famiglie beneficiarie, per ordine di graduatoria, nei limiti delle somme rese disponibili dai trasferimenti regionali.
Il beneficio verrà erogato a mezzo bonifico bancario sul conto corrente i cui estremi dovranno essere dichiarati nel modulo di domanda.
In caso di revoca o variazione del contributo che comportino un risparmio per l’Amministrazione, si procederà con l’assegnazione del beneficio, in ordine di graduatoria, a eventuali nuovi e diversi nuclei familiari, con le medesime modalità di cui ai Punti precedenti.
6. Revoca dal beneficio
Si procederà con la revoca immediata del contributo a coloro che:
* abbiano effettuato dichiarazioni mendaci ( incongruità tra situazione reale e situazione dichiarata)
* omettano di informare il Servizio Sociale di qualunque cambiamento intervenuto nella loro situazione economica, familiare e lavorativa che determini la perdita dei requisiti previsti dal presente Avviso.
* facciano un uso distorto del contributo economico non rispettando quanto dichiarato nella domanda ai sensi del precedente punto 3.
7. Ricorsi
Avverso i provvedimenti adottati dal Comune di competenza è ammesso ricorso entro il termine di 15 giorni dall’avvenuta pubblicazione dell’esito del procedimento e quindi dalla pubblicazione della graduatoria.
8. Trattamento dei dati
Il Regolamento UE 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati) prevede la tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti del cittadino.
Ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679, pertanto, si forniscono le seguenti informazioni:
1. I dati forniti verranno trattati per le seguenti finalità connesse all’espletamento della procedura in oggetto e per i fini istituzionali da ciascuna Amministrazione comunale;
2. Il trattamento dei dati personali forniti e raccolti in occasione del presente procedimento sarà effettuato con modalità informatiche e/o manuali tali da garantire la riservatezza e la sicurezza degli stessi;
3. Il conferimento dei dati è obbligatorio ai sensi del Regolamento UE 2016/679 e l’eventuale rifiuto di fornire tali dati potrà comportare l'annullamento del procedimento per impossibilità a realizzare l'istruttoria.
4. Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679, si informa che il conferimento dei dati è necessario per consentire il procedimento. Potranno venire a conoscenza dei dati personali i dipendenti e collaboratori, anche esterni, del Titolare e i soggetti che forniscono servizi strumentali alle finalità di cui sopra. Tali soggetti agiranno in qualità di Responsabili o Incaricati del trattamento. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici e/o privati unicamente in forza di una disposizione di legge o di regolamento.
5. L’interessato gode, per quanto compatibili, dei diritti di cui all’articolo 13 per. 2 lett. b) del Regolamento UE 2016/679 medesimo tra i quali il diritto di chiedere la rettifica, l’aggiornamento o l’integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge.
6. Per l’esercizio di tali diritti, l’interessato può rivolgersi al Responsabile del trattamento dei dati.
7. Il titolare del trattamento è: Sindaco del Comune di Olbia, Via Dante 07026 Olbia;
8. Il responsabile del trattamento è il Dirigente ad interim del Settore Servizi alla Persona Dr. Michele Baffigo;
9. L’elenco aggiornato dei responsabili è visionabile sul sito www.olbia.ot.it;
10. In ogni momento potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell’art. 13 par. 2 lett. b) del Regolamento UE 2016/679

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA