Sbarca dalla nave al porto di Olbia con due etti di marijuana, denunciato 52enne

OLBIA. Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Sassari in tutto il territorio di competenza nel settore della repressione del traffico di sostanze stupefacenti, i militari della Squadra Cinofili della Guardia di Finanza del Gruppo di Olbia hanno denunciato un cinquantaduenne di Monfalcone con diversi precedenti penali poiché trovato in possesso di marijuana. Nel corso di specifici controlli presso il porto Isola Bianca di Olbia allo sbarco della motonave proveniente da Livorno, l’attenzione degli operatori è stata richiamata da un furgone che, alla vista dei militari in divisa, tentava di defilarsi ed evitare il controllo.

Insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, diretto in Francia attraverso la Corsica per un lavoro stagionale nelle vigne transalpine, i finanzieri coordinati dal Capitano Carlo Lazzari, hanno deciso di effettuare un controllo più approfondito nel corso del quale Ether, il giovane pastore tedesco addestrato nella ricerca di droga, ha segnalato nettamente la presenza di sostanze stupefacenti all’interno del furgone. Dopo un’accurata perquisizione, infatti, i militari hanno
rinvenuto un involucro contenente 200 grammi di marijuana abilmente occultato tra gli attrezzi da lavoro.
 Al termine delle attività il soggetto è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.  L’attività svolta, inquadrata in un più ampio programma di controllo e repressione dei traffici illeciti, nei principali punti di accesso del nord Sardegna, ha dimostrato la sua efficacia con l’ennesima individuazione di soggetti erroneamente fiduciosi di poter sfuggire ai controlli sfruttando l’enorme afflusso di passeggeri e lavoratori stagionali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA