Danni causati dal vento fino a 110 km/h a Golfo Aranci, in azione la Guardia Costiera

OLBIA. Come da previsioni, nelle giornate del 13 e del 14, a Golfo Aranci si è verificato un evento meteo eccezionale con venti di Maestrale fino a 110 km/h, e l’attenzione della Guardia Costiera di Golfo Aranci, al Comando del T.V.(CP) Angelo Filosa, è alta. Nei giorni precedenti gli uomini in divisa blu hanno provveduto ad avvertire l’utenza del fenomeno meteo in arrivo, diramando le allerte e, laddove possibile, hanno avvisato anche singoli utenti consentendo loro di riparare le proprie unità all’interno del porto turistico/pescherecci.
Grazie al costante lavoro di preallerta è stato possibile limitare al minimo i danni, soprattutto a natanti e imbarcazioni, per cui non si sono registrate particolari problematiche.

Il vento ha soffiato incessantemente per oltre 16 ore con picchi di oltre cento km/h, e poi dopo una tregua nelle prime ore mattutine di oggi ha ripreso, fortunatamente, con meno intensità. Solo nel lungomare di Golfo Aranci un pontile ha ceduto al costante imperversare del mare e del vento, subendo danni importanti. Infatti, diverse parti delle strutture galleggianti sono state completamente distrutte disperdendosi in mare. Molto del materiale si è accumulato nei pressi di alcune banchine portuali dove gli uomini della Guardia Costiera di Golfo Aranci, insieme a pescatori e cittadini volontari hanno provveduto a raccogliere più materiale possibile. La società concessionaria del pontile è stata diffidata dal Capo del Compartimento Marittimo di Olbia ai sensi della Legge sulla difesa del Mare 979/82 per l’effettuazione della bonifica al fine ridurre al minimo i danni ambientali. La società è intervenuta immediatamente con proprio personale e con una Ditta di Sub, programmando un ulteriore intervento nella giornata di oggi e lunedì. Il concessionario dovrà anche provvedere a mettere in sicurezza il pontile al fine di evitare ulteriori danni alle strutture e all’ambiente marino. Il Comandante, raccomanda tutta l’utenza del Circondario Marittimo di Golfo Aranci di prestare la massima attenzione ai fenomeni meteo-marini, non intraprendendo mai la navigazione in presenza di allerte meteo e di verificare costantemente i bollettini meteo. Il Comandante Filosa rammenta che tutta l’utenza marittima che desidera essere aggiornata via posta elettronica sulle allerte meteo in arrivo può depositare la propria mail presso l’Ufficio Circondariale in modo da essere inseriti nella mailing list.
L’ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, coordinato dal Direttore Marittimo C.V. (CP) Maurizio Trogu, continua nelle attività di salvaguardia della vita umana e nei controlli ambientali per la tutela del mare. Per qualsiasi evenienza, si ricorda il numero blu gratuito 1530 per le emergenze in mare, oltre ai consueti mezzi di comunicazione.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA