Pontile abusivo e barche abbandonate a Cala Saccaia, in azione la Guardia Costiera di Olbia

OLBIA. Nella mattina del 17 dicembre, i militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Olbia e il 4° Nucleo Operatori Subacquei Guardia Costiera di Cagliari, diretti dal Comandante, Capitano di Vascello Maurizio Trogu sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Tempio Pausania hanno portato a termine un’attività di indagine connessa alla tutela dell’ambiente marittimo e costiero.
Le operazioni iniziate già nella mattinata di lunedì, hanno permesso di porre sotto sequestro un pontile abusivo costruito con materiali di scarto in Località Cala Saccaia e costituente un serio pericolo sia per pubblica incolumità che per l’ambiente.

Il reato che si configura in questo caso è penale, si tratta infatti di abusiva occupazione di demanio marittimo, per ora è scattata una denuncia contro ignoti, ma le indagini proseguiranno per accertare l’identità dei colpevoli.
Sono state altresì rimosse tre imbarcazioni abbandonate sul litorale prospicente e conferite ad una ditta specializzata per lo smaltimento grazie all’intervento dell’Autorità di Sistema Portuale del mare di Sardegna.
 “L’attenzione del Corpo in materia di protezione ambientale è sempre alta”, afferma il Direttore Marittimo di Olbia “il nostro compito è la tutela della salute pubblica e dell'ambiente, con particolare riguardo alle bellezze paesaggistiche della nostra splendida città.”
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica