Il 10 febbraio a Olbia manifestazione dell'Anpi per ricordare tutte le vittime degli stermini

OLBIA. L’Anpi (Associazione Partigiani d'Italia) Olbia-Tempio, Comune di Olbia, Comune di Padru, Sindacato Gallurese, Scuole Superiori di Olbia-Tempio, le Associazioni impegnate nella lotta alle Guerre, alle Discriminazioni e alle Diseguaglianze il 10 febbraio 2020 promuovono una manifestazione al Museo Archeologico, per ricordare tutte le vittime degli Stermini, delle stragi e delle discriminazioni operate dalla “belva umana” sulle popolazioni civili e su individui considerati "Diversi”. 
“Si parlerà di popoli e luoghi -ha commentato il presidente dell’ampi Provinciale, Domenico Piccinnu- come Auschwitz, Foibe, Armeni, Siriani, Curdi, Palestinesi, Cambogiani, Srebrenica, Tutsi, Indios dell'Amazzonia, Indiani d’America... purtroppo l'elenco è lunghissimo, riflettendo insieme sul concetto di rispetto, antirazzismo e antifascismo.

L’evento vedrà impegnati gli studenti con i loro docenti e testimonianze delle visite ai campi di sterminio organizzate dalle scuole con il comune di Olbia. 
Rappresentazioni Musicali, Teatrali, Letture di Poesie in ricordo di quelle tremende Tragedie, e delle discriminazioni attuate anche oggi, accomuneranno esperienze vissute da ebrei, rom, omosessuali, donne, migranti, disabili, slavi, italiani, armeni, palestinesi, siriani, arabi, sardi, curdi, asiatici, africani, neri, gialli, indiani d’America, indios dell'Amazzonia, Indigeni di tutte le latitudini con in comune la tragedia della sopraffazione”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA