Controlli dei carabinieri a Tempio, Luras e Calangianus per prevenire stragi del sabato sera

OLBIA. Lo scorso week-end i Carabinieri della Compagnia di Tempio Pausania hanno svolto dei servizi di controllo del territorio tesi a prevenire i reati connessi con l’abuso di sostanze alcooliche e l’uso di sostanze stupefacenti, nonché prevenire atti di deturpamento urbano nei centri e sulle principali arterie di accesso ai comuni di Tempio Pausania, Luras e Calangianus.

All’esito di tali controlli sono stati:
denunciati 3 uomini colti alla guida delle rispettive vetture in stato d’ebbrezza, ritirate le patenti e i veicoli sottoposti a fermo amministrativo;
segnalati quali assuntori abituali di sostanze stupefacenti n. 2 giovani ai quali sono state sequestrate due dosi di cocaina poco prima che le inalassero;
denunciata una persona per porto abusivo di armi, al quale è stato sequestrato un coltello trovatogli addosso mentre si trovava in una sala da ballo;
sanzionati due uomini per ubriachezza manifesta;
sanzionati amministrativamente conque ragazzi colti nei vicoli di accesso a Corso Matteotti a Tempio Pausania mentre compivano atti contrari alla pubblica decenza, urinando nei pressi di abitazioni e negozi: le sanzioni amministrative pecuniarie per questo reato vanno da 5mila euro a 10mila;
I controlli dei militari, inoltre, hanno consentito di far intervenire l’ambulanza del 118 e di soccorrere così una donna che, a causa dell’abuso di alcool e della rigida temperatura di sabato notte, aveva avuto un malore, svenendo in via Piave.
I controlli sono stati rivolti anche ai locali che somministrano bevande alcooliche per vigilare sul rispetto delle norme che stabiliscono il divieto di somministrazione di bevande alcooliche a minorenni e a tutti i soggetti oltre le ore 3.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA