Ritornano a Olbia i corsi di fotografia del Politecnico Argonauti il 18 e 19 febbraio

OLBIA. Dopo il successo delle scorse edizioni, il 18 e il 20 febbraio 2020 partiranno i nuovi corsi del Politecnico Argonauti, associazione da sempre impegnata nella diffusione della cultura dell’immagine a Olbia con numerose iniziative come “Storie di un attimo” - il festival popolare della fotografia che ogni anno cresce di importanza - e il Festival del Cinema di Tavolara, che da oltre 20 anni è un punto di riferimento estivo per i film italiani.
Chi inizia da zero può partecipare al corso base, mentre chi ha già un po’ di dimestichezza con il mezzo fotografico può passare direttamente al corso intermedio. In più, novità di quest’anno, è previsto un corso pomeridiano per ragazzi dai 14 ai 20 anni.

Il docente del corso anche quest’anno sarà il fotografo olbiese Giacomo Altamira, professionista da 13 anni e formatore certificato con metodo Uptoyou®.
“E’ un vero piacere contribuire alla diffusione della cultura fotografica in città e sono molto felice che l’associazione mi riconfermi la fiducia per il quinto anno consecutivo. I partecipanti di quest’anno troveranno i corsi del tutto rinnovati e ampliati nei contenuti” - spiega il docente – “Ho ricevuto inoltre numerose richieste per un corso riservato agli studenti delle scuole. Io stesso ho iniziato a fotografare più di 20 anni fa con un corso a scuola, quindi l’idea mi è subito sembrata fantastica e non vedo l’ora di iniziare!”.

I corsi saranno organizzati in appuntamenti settimanali: il 18 febbraio partiranno le classi base per adulti e per ragazzi mentre il 20 febbraio inizierà il livello intermedio. Tutte le lezioni si terranno nella sede degli Argonauti in via Garibaldi n°41 a Olbia. Alle lezioni teoriche si aggiungeranno le uscite pratiche, fondamentali per sperimentare subito quanto appreso in classe.
I posti sono limitati: gli interessati possono chiedere maggiori informazioni direttamente al docente all’indirizzo giacomo@corsidifotografia.info o telefonando al n. 340 557 59 83.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA