I forestali liberano un giovane esemplare di muflone nelle campagne di Tempio Pausania

OLBIA. Nell’ambito delle attività svolte dal Corpo forestale rientra anche la tutela della fauna selvatica, patrimonio indisponibile dello Stato e bene ambientale della Regione Autonoma Sardegna. Nell’ottica della salvaguardia della fauna selvatica, il 12 febbraio 2020 è stato rilasciato nel complesso forestale di Curadureddu, in agro di Tempio Pausania, un giovane esemplare maschio di muflone (Ovis musimon).

Il giovane esemplare, soccorso un mese fa dalla pattuglia di Seneghe, venne ritrovato in stato di shock con acidosi metabolica. Presentava diverse ferite nella regione della groppa e agli arti posteriori a causa di un attacco di cani randagi.

Il muflone, sottoposto alle cure del Centro di Recupero della fauna selvatica della Provincia di Oristano, è stato trasferito dagli Agenti del Corpo Forestale di Tempio Pausania presso il complesso Curadureddu, gestito dall’Agenzia Forestas, ai piedi del Limbara, dove verrà momentaneamente custodito in attesa di essere definitivamente liberato per unirsi agli altri esemplari presenti nel complesso montuoso, contribuendo così alla mescolanza e alla variabilità genetica della specie nella progenie futura.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA