La Guardia di Finanza incontra i ragazzi delle scuole e fa tappa a Sorso

OLBIA. Continua il percorso della Guardia di Finanza di Sassari in collaborazione con gli Istituti scolastici della provincia con l’intento di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica.  Dopo il recente incontro tenutosi al Liceo Classico “D.M. AZUNI”, i finanzieri hanno ospitato presso la Caserma di Sassari 60 giovanissimi studenti della Scuola Primaria di Sorso per parlare di legalità economica alle leve protagoniste del futuro, illustrando l’attività del Corpo nei vari settori della missione istituzionale.
Il Comandante Provinciale Colonnello Giuseppe Cavallaro ha accolto la scolaresca, salutando i bambini e ringraziando il dirigente scolastico ed il personale docente che ha promosso e realizzato il progetto “A Scuola con la Guardia di Finanza”.
A seguire si è tenuta una dimostrazione a cura delle unità cinofile di Alghero e Olbia che ha evidenziato le abilità dei cani addestrati per la scoperta delle sostanze stupefacenti ed un piccolo dibattito moderato dal Capitano Angelomarino Catalano, che ha risposto alla forte curiosità dei piccoli discenti particolarmente affascinati, tra l’altro, dal servizio svolto dai Reparti Territoriali e dalla componente Aeronavale del Corpo, ed incuriositi dalle tematiche della contraffazione, dell’evasione fiscale, dell’immigrazione clandestina e dell’uso delle droghe.

I giovani studenti hanno infine omaggiato il Comandante Provinciale di un elaborato realizzato nell’ambito del progetto riportante i momenti più salienti dello stesso ed illustrato graficamente, con l’ausilio di cartelloni la loro percezione della Guardia di Finanza attraverso ritratti dei militari del Corpo in servizio e la sintesi dei concetti di legalità economica e finanziaria.
L’occasione è stata utile a stimolare nei giovani il rispetto della legalità e delle regole del vivere civile e ad infondere loro una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini con lo scopo principale di tutelare il bene fondamentale delle libertà economiche.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA