Emergenza Covid 19. Buoni spesa, ad oggi oltre 200 richieste al Comune di Arzachena

OLBIA. Al via oggi la consegna dei buoni spesa previsti dall’ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 “Misure urgenti della protezione civile nazionale in relazione alla solidarietà alimentare” per cui Arzachena ha ricevuto 100 mila euro. L’importo sarà incrementato con fondi comunali per provvedere a tutte le richieste in arrivo e per rafforzare gli interventi a sostegno di famiglie con bambini da 0 a 3 anni, così da ampliare le fasce di popolazione raggiunte nel periodo di isolamento da rischio contagio da Covid19. Sono oltre 200 le richieste registrate dai Servizi sociali finora.

“Continuiamo a ricevere richieste per i buoni spesa, non abbiamo fissato un termine per la presentazione. Una volta spesi i 100 mila euro stanziati dal Governo, il Comune coprirà il fabbisogno fino a esaurimento delle domande pervenute nel periodo di quarantena da Coronavirus - spiega Gabriella Demuro, assessore ai Servizi sociali -. I buoni per l’acquisto di beni di prima necessità hanno un valore di 10 euro ciascuno. Ogni famiglia riceverà 100 euro per ogni componente fino a un massimo di 500 euro. L’erogazione parte oggi. Contatteremo telefonicamente i beneficiari che potranno recarsi all’ufficio in via Crispi solo previo appuntamento, così da evitare assembramenti e garantire la privacy. Chi non potrà ritirarli, li riceverà a domicilio grazie ai volontari della Protezione civile”.

Il Comune ha previsto misure aggiuntive.
“Nessuno verrà lasciato solo - conferma il sindaco Roberto Ragnedda -. Il Comune ha anticipato l’erogazione di buoni spesa comunali per far fronte alle prime emergenze già dal mese di marzo, ora ci spingiamo ancora oltre quanto previsto dal Governo. I buoni spesa previsti dall’ordinanza firmata dal Capo della Protezione civile Borrelli, infatti, andranno a categorie non contemplate in ambito nazionale. Spetta ai nostri Servizi sociali tarare le misure sulle reali esigenze del territorio. Inoltre, aggiungiamo un ulteriore contributo di 50 euro a bambino per famiglie con figli da 0 a 3 anni per acquisto di pannolini, latte, ecc. La situazione è in evoluzione, forse non risponderemo a tutte le richieste il primo giorno. Ma fino a quando non torneremo alla normalità, metteremo in campo ogni mezzo per sostenere chi ha necessità con nuovi strumenti che, di volta in volta, riterremo efficaci. Ricordo che si può potenziare la rete solidale donando sul conto corrente attivato a supporto degli arzachenesi in difficoltà nel pagamento di bollette, affitti, carburante, legna, ricariche telefoniche”.


Il Comune di Arzachena ha attivato un conto corrente per le donazioni
Se vuoi contribuire fai un versamento utilizzando queste coordinate
IBAN IT 92 Y 01015 84902 000070704813
Causale "Donazione per aiuti - Arzachena - Emergenza COVID-19"


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS