Minorenne di Loiri Porto San Paolo arrestato per il possesso illegale di una pistola e ricettazione

OLBIA. I Carabinieri della Stazione di Loiri Porto San Paolo, nell’ambito di indagini per reati di ricettazione avvenuti nel territorio di competenza, nella giornata di ieri hanno tratto in arresto un minorenne del luogo per detenzione illegale di arma da fuoco. La vicenda nasce dal tentativo di un giovane di vendere una bicicletta con l’utilizzo di un social network, bicicletta che è poi risultata essere il provento di un precedente furto. Dalle successive indagini sviluppate dai Carabinieri, che hanno sentito alcuni conoscenti del luogo, sono emersi particolari che conducevano inequivocabilmente ad un loirese, per cui – su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Sassari – si è proceduto alla perquisizione dell’abitazione.

Nel corso della ricerca è stata rinvenuta non solo una bicicletta oggetto dello scambio ma anche, occultate nella stanza del ragazzo, due pistole “scaccia-cani”, una delle quali, dopo un attento esame tecnico del personale dell’Arma, è risultata essere stata opportunamente modificata per l’utilizzo con munizioni tradizionali che la rendevano offensiva a tutti gli effetti. Per questa ragione il giovane è stato tratto in arresto per alterazione e detenzione illegale di armi. Nella mattinata di oggi il GIP del Tribunale per i Minorenni di Sassari, nel convalidare il provvedimento, ha disposto la misura cautelare della permanenza in casa.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione