L'aeroporto Costa Smeralda ancora più sicuro grazie alla tecnologia UV-C

OLBIA. Volare dall’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda da oggi è ancora più sicuro. Grazie all’installazione della prima unità di sanificazione delle vaschette di sicurezza presso i varchi di controllo sarà possibile abbattere il livello di contaminazione da microrganismi patogeni all’interno dei contenitori ed il conseguente rischio per passeggeri ed operatori dello scalo. Il sistema, basato sul potere germicida delle radiazioni UV-C, è stato ideato, prodotto ed installato dalla Sanycar, prima azienda al mondo a specializzarsi in soluzioni di disinfezione per i contesti ad elevato traffico come aeroporti, strutture commerciali ed ospedali. L’impiego della tecnologia a raggi ultravioletti avviene nella massima sicurezza, grazie ad una struttura  interamente realizzata in acciaio inox che impedisce la fuoriuscita di emissioni luminose quando il sistema è attivo ed ulteriori protezioni che impediscono l’accesso fortuito alla camera di irraggiamento. La recente diffusione del virus COVID-19 ha rilanciato il tema della sanificazione di aria e superfici, specie in strutture ad elevata densità di traffico. La tecnologia basata sugli UV-C è ampiamente sperimentata in ambito sanitario ed industriale ma solo recentemente ha fatto ingresso anche nel mondo degli aeroporti. Il meccanismo d’azione è semplice e sicuro.

La luce ultravioletta, emessa alla lunghezza d’onda di 254 nanometri, possiede la massima efficacia germicida distruggendo i legami molecolari del DNA dei microorganismi di ogni tipo (batteri, virus spore etc.) che si trovano sulle superfici esposto ed in tal modo eliminandoli o impedendone la crescita e la riproduzione.
Con questa installazione, che dà il via ad un più ambizioso programma di investimenti nella sicurezza dello scalo, GEASAR colloca l’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda tra i primi in Italia per il livello di protezione di passeggeri ed operatori. Silvio Pippobello, Amministratore Delegato di Geasar S.p.A. ha dichiarato: “Uno degli obiettivi primari della nostra azienda è garantire la sicurezza dei passeggeri, dei lavoratori e di tutta la airport community. Per questo motivo abbiamo definito un protocollo dettagliato che recepisce e arricchisce ulteriormente le indicazioni delle autorità in materia di sicurezza e igiene in ambito aeroportuale. Il 3 giugno,alla ripartenza dei voli, avremo, inoltre, uno strumento in più rappresentato dall’innovativo sistema Sanycar,che permetterà di incrementare ulteriormente il livello di igiene e sicurezza del nostro aeroporto a beneficio di tutti coloro che sceglieranno la Sardegna per le proprie vacanze.”Commentando l’installazione del nuovo sistema A1500 presso l’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda, il fondatore e CTO di Sanycar, Gianni Delogu, ha affermato “ Le tecnologie basate sui raggi UV-C consentono di coniugare l'efficacia nell’azione germicida con la massima sicurezza. Da imprenditori sardi, siamo orgogliosi che le nostre soluzioni, oggi richieste in tutto il mondo, trovino immediata applicazione anche nella nostra regione e contribuiscano ad innalzare il livello di sicurezza per chi viaggia in aereo".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA