Olbia, bonus per l'efficientamento energetico: se ne è parlato in un incontro organizzato dal comune

OLBIA. Giovedì 28 Maggio si è tenuto, con modalità telematiche, un incontro formativo alla presenza di rappresentanti degli istituti di credito, consulenti finanziari, ordini professionali, associazioni di categoria e sindacati, volto ad illustrare il contenuto e le modalità di funzionamento del cosiddetto “Bonus per l'efficientamento energetico degli edifici”, introdotto dall'art. 119 del Decreto Legge n. 34 del 19.05.2020.

«Data l'elevata appetibilità dell'incentivo, è volontà della nostra amministrazione promuoverne l'utilizzo nella misura massima possibile, in considerazione delle positive ricadute che un suo massiccio utilizzo potrebbe determinare non solo sul decoro del centro urbano, ma anche per favorire il rilancio economico e il conseguente incremento dei livelli occupazionali. – afferma il sindaco Settimo Nizzi, e prosegue - Vogliamo sensibilizzare i nostri concittadini sulla estrema convenienza dell'operazione, che consente di conseguire un notevole miglioramento delle condizioni del proprio edificio senza sostenere, in molti casi, alcun effettivo costo per tali lavori, salvo eventuali anticipazioni prima della formazione o della cessione del credito di imposta».

L'incentivo consente ai proprietari degli immobili, a determinate condizioni ed in presenza di specifici requisiti, di realizzare interventi di isolamento dell'involucro esterno degli edifici (c.d. cappotto termico) e di installazione di caldaie a condensazione in sostituzione di impianti pre-esistenti, anche in combinato con altri interventi quali la sostituzione degli infissi, l'installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine per il rifornimento di auto elettriche, fruendo di una detrazione fiscale, trasformabile in credito di imposta come previsto dall'art. 121 dello stesso Decreto Legge, e successivamente cedibile a terzi, compresi gli istituti di credito, pari al 110 percento delle spese sostenute per i suddetti interventi.

L'agevolazione riguarda alcune tipologie di lavori e relativi pagamenti da eseguirsi dopo il 1 luglio 2020 e prima del 31 dicembre 2021. Trattandosi di un Decreto Legge, immediatamente efficace, ma attualmente in corso di conversione in Legge, il Parlamento potrebbe apportare correzioni o integrazioni all'attuale testo.
Nel corso dell'incontro, l'Amministrazione Comunale ha manifestato l'intenzione di promuovere un confronto continuo, attraverso una serie di ulteriori incontri da calendarizzare a breve, volti a consentire in concreto il rapido avvio, dopo il 1 luglio, di un elevato numero di interventi edilizi agevolati.
Ulteriori dettagli sono reperibili nell'apposita scheda descrittiva dell'agevolazione pubblicata dall'Agenzia delle Entrate nella propria rivista ufficiale Fisco Oggi.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA