Da questa mattina attivo il nuovo punto prelievi del Giovanni Paolo II a Olbia

OLBIA. “Si tratta di un intervento volto a migliorare la qualità del servizio offerto alla popolazione, e che consentirà di ottimizzare l’attività degli operatori sanitari; con questo trasloco abbiamo destinato al Punto prelievi locali maggiormente idonei ad accogliere un flusso di utenti importante come quello che giornalmente si presenta al laboratorio analisi e che ci consente di rispettare appieno anche le norme imposte per il contenimento del Coronavirus”, dichiara il direttore dell'Assl di Olbia, Paolo Tauro.

Dai vecchi locali, nella struttura sanitaria “San Giovanni di Dio”, il Punto prelievi di Olbia si è spostato al piano terra del padiglione D1 dell'ospedale “Giovanni Paolo II”, nell'area precedentemente occupata dalla Cappella. Un'area completamente ristrutturata, dotata di tre ampie sale prelievo, ingresso indipendente, comoda sala d'attesa con postazioni di accettazione e Cup dedicate.

In attesa che, dalla prossima settimana, riprenda tutta l'attivita' di prelievo, con nuove procedure di accesso alla struttura sanitaria e di erogazione del servizio, il Laboratorio analisi garantisce attualmente i prelievi all'utenza con prescrizioni per urgenze cliniche e organizzative (esami necessari per ulteriori accertamenti e visite specialistiche).

Per garantire una risposta adeguata alle esigenze di salute del territorio, scongiurando al contempo il rischio di assembramenti, la fascia oraria di attività del Centro Prelievi è stata ampliata e sarà attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.15 alle ore 11.15.

Nei nuovi locali si è inoltre passati da due a tre sale prelievo, andando quindi a incrementare l’attività sino ad oggi erogata. 
Il ritiro del referto dovrà avvenire preferibilmente attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE); in alternativa presso le farmacie del territorio, o allo sportello del Centro Prelievi, dal lunedì al venerdi', dalle ore 11.30 alle ore 13.30. Nel rispetto delle procedure legate al contenimento del Coronavirus, gli operatori della Assl effettueranno operazioni di filtro sugli accessi alla struttura sanitaria mediante rilevazione della temperatura corporea e presentazione della autocertificazione, che potrà essere fornita dal medico curante insieme alla prescrizione degli esami, oppure scaricata dal sito internet della Assl e compilata prima dell'ingresso al Centro Prelievi.

Gli utenti dovranno accedere alla struttura muniti di mascherina, mentre all'ingresso verrà fornito il gel alcolico per la sanificazione delle mani.
In questa fase, è fondamentale che l'utenza contribuisca, con il grande senso di responsabilità già dimostrato, al rispetto delle precauzioni di sicurezza necessarie per salvaguardare la salute pubblica.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA