Festa in villa a Porto Rotondo con dj, musica a tutto volume e balli senza mascherine: denunciati

OLBIA. Questa notte, i Carabinieri della Stazione di Porto Rotondo e della Sezione Radiomobile del NORM del Reparto Territoriale di Olbia sono intervenuti all’interno di una villa in località Cugnana dove si stava svolgendo una festa tra amici. Numerose le segnalazioni per musica alta e rumori provenienti dalla lussuosa abitazione sono pervenute al 112 intorno alle  4 da parte di alcuni residenti. I militari,  verificata pochi minuti dopo la veridicità, giunti sul luogo si sono trovati di fronte ad un party estivo con venti persone, musica e deejay dal vivo, tutti senza mascherina ed a ballare senza alcun tipo di distanziamento, nonostante le diverse prescrizioni ed avvisi che regolamentano la presenza di più persone anche in luoghi privati.

I presenti, tutti di età compresa tra i 59 ed i 19 anni, per la maggior parte italiani provenienti da Puglia, Campania, Lombardia e Sardegna, nonché due ragazze di nazionalità lituana ed una di nazionalità rumena, sono stati dunque denunciati dai Carabinieri per il reato di disturbo della quiete pubblica. A tutti, inoltre, è stata elevata anche una sanzione amministrativa per divieto di assembramento in ottemperanza alle disposizioni per il contenimento del fenomeno epidemiologico Covid-19.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione