Emergenza Covid, annullata la Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup a Porto Cervo

OLBIA. A seguito dell'andamento della curva epidemiologica sul territorio, che negli ultimi giorni ha subito una significativa crescita rivelando la presenza di vari focolai in Costa Smeralda ed in particolare a Porto Cervo, al fine di tutelare la salute dello staff, dei frequentatori della struttura e dei velisti, lo Yacht Club Costa Smeralda - con  il supporto dello storico partner istituzionale Rolex, dell'International Maxi Association e del cantiere Nautor's Swan - ha deciso di annullare la Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup. Fino ad oggi, lo YCCS ha messo in campo tutte le proprie risorse, facendo quanto era nelle sue possibilità per rendere fattibile lo svolgimento delle tradizionali regate di settembre garantendo la maggior sicurezza possibile a tutti: collaboratori della struttura, partner, frequentatori e velisti.

Con questo stesso senso di responsabilità, oggi lo YCCS si è dovuto arrendere di fronte al complicarsi di una situazione sanitaria sul territorio che oggettivamente al momento non consente di svolgere tali eventi con la dovuta serenità. Fino ad oggi, lo YCCS ha messo in campo tutte le proprie risorse, facendo quanto era nelle sue possibilità per rendere fattibile lo svolgimento delle tradizionali regate di settembre garantendo la maggior sicurezza possibile a tutti: collaboratori della struttura, partner, frequentatori e velisti. Con questo stesso senso di responsabilità, oggi lo YCCS si è dovuto arrendere di fronte al complicarsi di una situazione sanitaria sul territorio che oggettivamente al momento non consente di svolgere tali eventi con la dovuta serenità.Fino ad oggi, lo YCCS ha messo in campo tutte le proprie risorse, facendo quanto era nelle sue possibilità per rendere fattibile lo svolgimento delle tradizionali regate di settembre garantendo la maggior sicurezza possibile a tutti: collaboratori della struttura, partner, frequentatori e velisti.

Con questo stesso senso di responsabilità, oggi lo YCCS si è dovuto arrendere di fronte al complicarsi di Il Commodoro, Michael Illbruck, e il Direttore Sportivo, Edoardo Recchi, dichiarano: "Siamo immensamente dispiaciuti per la difficile decisione presa, ma sin dall'inizio di questa pandemia la nostra priorità è stata la salute e la sicurezza del nostro staff, dei soci, dei frequentatori e dei velisti. Ci auguriamo che tutti gli armatori e gli equipaggi possano comprendere questa scelta, che mai avremmo voluto prendere, volta a salvaguardare la salute di ognuno. Lavoreremo ancora più intensamente alle prossime edizioni di questi eventi cercando di compensare quello che non è stato possibile realizzare quest'anno".una situazione sanitaria sul territorio che oggettivamente al momento non consente di svolgere tali eventi con la dovuta serenità.La struttura dello Yacht Club Costa Smeralda resterà aperta e l'evoluzione della situazione epidemiologica determinerà lo svolgimento o meno dei prossimi eventi in calendario. Tutte le informazioni relative a eventuali sviluppi legati alle attività dello YCCS in relazione alla crisi del Covid-19 verranno pubblicate nella sezione dedicata.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione