Test Covid per chi arriva in Sardegna e mascherine h24, ecco la nuova ordinanza regionale di Solinas

OLBIA. Da lunedì 14 settembre i turisti e non che arriveranno in Sardegna dovranno presentare all'imbarco di porti e aeroporti un certificato che attesti la negatività al Covid-19. In alternativa potranno effettuare il tampone o il test sierologico sull'Isola entro le 48ore dall'arrivo e fino ad allora dovranno stare in isolamento presso il proprio domicilio.

E' quanto stabilisce l'ordinanza firmata ieri dal presidente Christian Solinas che "invita", così si legge nel documento, a presentare il certificato. Un termine che di fatto non imporrebbe l'obbligo, ma che potrebbe generare confusione in chi arriverà sull'isola. Sempre nello stesso documento è stato previsto l'obbligo di utilizzo delle mascherine per tutto il giorno nei luoghi pubblici all'aperto e al chiuso qualora non sussistano le condizioni per mantenere la distanza di un metro. I parlamentari e chi esercita attività funzionali ad organi costituzionali sarà escluso dall'"invito" a presentare il certificato. Così come si allontanerà dalla Regione per brevi periodi, entro le 48 ore.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA