Sequestrata una maxi piantagione di canapa indiana con più di 2mila piante nel Nord Sardegna

OLBIA. Negli scorsi giorni, la Polizia di Stato ha sequestrato una piantagione illegale di canapa indiana.  Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Sassari e del Commissariato di Alghero, si sono recati nell’agro del comune di Sorso, dove hanno effettuato una perquisizione locale e domiciliare a carico del proprietario del terreno in cui era stata segnalata la presenza di una piantagione di canapa indiana.  Il proprietario del terreno con annessa abitazione, è risultato essere un uomo di anni 59, con precedenti di polizia.

Al fine di verificare l’attendibilità di quanto dichiarato dal proprietario, vale a dire la legalità della piantagione, sono stati effettuati dei test su alcuni campioni prelevati dalla piantagione che hanno rilevato un alta concentrazione di THC.  Di concerto con l’A.G. della Procura della Repubblica di Sassari, sono state sequestrate tutte le piante, comprese quelle ancora radicate sul terreno.  Circa 800 piante sono state rinvenute nello scantinato dell’abitazione in fase iniziale di essicazione.  Complessivamente sono state sequestrate 2111 piantine di canapa indiana, di varie dimensioni, per complessivi 200 chili.
Il proprietario del terreno è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

Golfo Aranci