Mercoledì prossimo la cerimonia di premiazione del "Concorso Alfonso De Roberto Uguali e diversi"

OLBIA. La cerimonia di premiazione del “Concorso Alfonso De Roberto Uguali e diversi”, dedicato quest’anno ai Diari della quarantena, si terrà mercoledì 7 ottobre, a partire dalle 10, nella corte interna del Palazzo comunale, ex Scolastico.
Il concorso, giunto alla settima edizione, e rivolto agli studenti e alle studentesse delle scuole superiori, è organizzato dalla famiglia De Roberto-Tognotti con la casa editrice Taphros, in collaborazione con l’associazione Argonauti e Sensibilmente Onlus e con il patrocinio del Comune di Olbia, in memoria della testimonianza di impegno civile di Alfonso De Roberto a favore della città.

Sono circa sessanta i lavori presentati durante il periodo del lockdown, che sono passati al vaglio della giuria composta da Paolo Ardovino (il giurato più giovane, già vincitore del premio nella quarta edizione), Veronica Asara, Caterina De Roberto, Lidia Fancello, Roberto Ferinaio, Dario Maiore, Viviana Montaldo e Tino Scugugia. I diari rappresentano uno spaccato della vita dei ragazzi e delle ragazze durante l’emergenza Covid.
Saranno assegnati i tre premi della sezione unica del concorso, messi a disposizione dalla famiglia, i premi Sensibilmente e Insula Felix e il premio speciale del Comune di Olbia.
Ospiti della giornata il dottor Giancarlo Tonolo che illustrerà gli scopi e i risultati della campagna di raccolta fondi dell’associazione Jasnadia e la dottoressa Francesca Ena, esponente del Labint, che ci aiuterà a tenere viva l’attenzione sulla tematica generale del Concorso De Roberto: il contrasto di ogni forma di discriminazione e la promozione di una cultura dell’integrazione e della solidarietà. Coordinerà i lavori Claudio Chisu. A causa delle misure di contrasto alla diffusione del Covid-19 che impongono un contingentamento dei posti, e il distanziamento, la manifestazione sarà riservata alle scuole partecipanti e agli invitati. Tuttavia restano a disposizione di persone esterne eventualmente interessate alcuni posti che possono essere prenotati inviando una mail all’indirizzo premio.deroberto@tiscali.it Un sentito ringraziamento all’assessora alla Pubblica istruzione Sabrina Serra per la consueta disponibilità, quest’anno ancora più preziosa per l’individuazione di uno spazio pubblico adatto ad ospitare la manifestazione, e ai dirigenti e agli insegnanti di tutti gli istituti cittadini che anche in questo periodo così difficile, hanno aderito con convinzione all’iniziativa.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche