Golfo Aranci

Alitalia taglia i voli del pomeriggio e della sera da Olbia e Alghero, Li Gioi: "Schiaffo ai sardi"

OLBIA. “Gli spostamenti urgenti non sono concessi ai cittadini del Nord Sardegna: coloro i quali abbiano l’esigenza di partire dopo le 11 del mattino per Roma non possono fare altro che rinunciare, o mettersi in viaggio fino ad Elmas e partire dallo scalo cagliaritano. Per quanto riguarda Milano raggiungerla dopo le 17 è impossibile. Sono questi gli effetti oltremodo avvilenti degli ultimi tagli ai voli in partenza dagli aeroporti di Olbia e Alghero operati da Alitalia: l’ultimo volo per Fiumicino da Alghero risulta alle 11.10 del mattino, per Linate è alle 16.45. Identica situazione al Costa Smeralda, dove l’ultimo volo per Roma parte alle 11 e per Linate alle 17.15. Con questi orari, di conseguenza, arrivare in Sardegna e rientrare a Roma o Milano in giornata è addirittura impossibile”.
“Questa inaccettabile riduzione dei voli – attacca il consigliere regionale del M5S Roberto Li Gioi - è dovuta all’assenza pressoché totale dell’assessore ai Trasporti, da tempo latitante nella materia del trasporto aereo. E voglio sperare – prosegue Li Gioi – che questa decisione adottata da Alitalia, non sia frutto di un accordo con la Regione Sardegna. In ogni caso, è l’ennesimo schiaffo al diritto alla mobilità dei sardi e in particolare dei cittadini del Nord Sardegna”.
Così il consigliere pentastellato, vice presidente della Commissione Trasporti, interviene alla luce della riduzione dei voli operata dalla compagnia di bandiera annunciando la presentazione di un’interrogazione urgente in Consiglio regionale.
“È arrivato il momento per la Regione di comunicarci realmente qual è stato finora il lavoro svolto nella stesura del bando di continuità territoriale aerea, in fase di studio da mesi nonostante l’assunzione di un super esperto in materia, e che probabilmente arriverà alle calende greche visti i risultati precedenti. Ricordiamo – sottolinea il consigliere pentastellato – che i sardi hanno beneficiato di un’ulteriore proroga della continuità territoriale soltanto grazie alla Ministra dei Trasporti De Micheli, intervenuta per scongiurare il caos del trasporto aereo in Sardegna. Caos dovuto all’incapacità dimostrata da questo governo regionale di rispettare una qualsiasi scadenza”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA