Olbia, un furgone smontato e pronto per esser venduto a pezzi, droni e iPhone rubati: tre denunce

OLBIA. Personale del Commissariato P.S. di Olbia ha denunciato in stato di libertà tre persone, rispettivamente moglie e figlie di un 57enne originario della Bosnia Herzegovina, per ricettazione ed altro. Nei giorni scorsi gli agenti hanno fatto dei controlli e delle perquisizioni finalizzate al contrasto dei furti compiuti recentemente in città, perlopiù a danno di automezzi lasciati in sosta nei parcheggi dei centri commerciali o nelle vicinanze delle spiagge cittadine.
I controlli della Polizia ha riguardato diversi gruppi familiari di cittadini nomadi, ormai da qualche tempo diventati stanziali ad Olbia, che nel recente passato, si sono resi responsabili di reati simili.

L’attività ha permesso di recuperare quattro droni completi di radio comando, un Tablet “iPad”, due iPhone, una fotocamera digitale, tutti perfettamente funzionanti ed altri oggetti, alcuni dei quali già restituiti ai legittimi proprietari. Sono inoltre state rinvenute alcune targhe di autovetture di provenienza illecita ed un furgone Volkswagen Van, adibito a camper completamente smontato e pronto per essere smerciato in parti.
Al termine dell’attività una donna 41enne e due delle figlie rispettivamente di 23 e 24 anni, sono state denunciate in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, per ricettazione ed altri reati.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA