Campionato Italiano Raid TT 2020Campionato Italiano Raid TT 2020

Golfo Aranci punta sul turismo e dice no ad una nuova linea merci, il sindaco Mulas:"Siamo contrari"

OLBIA. La risposta dell'amministrazione comunale non ha tardato ad arrivare. Ed è negativa. L'annuncio dell'azienda Grendi di voler attivare una nuova linea merci con scalo nel porto di Golfo Aranci non ha trovato il favore del comune e della progettualità che la comunità golfoarancina in questi anni ha immaginato. La motivazione del parere negativo è contenuto nelle parole del primo cittadino, Mario Mulas. Ecco le sue parole:  "Il Comune di Golfo Aranci, ormai da tempo, ha deciso di fondare la propria economia sul turismo, scelta che la nostra comunità condivide e che trova il gradimento in una sempre maggiore platea nazionale ed internazionale.

Per raggiungere questo obiettivo l'Amministrazione comunale ha investito considerevoli risorse economiche ed altre saranno investite per la riconversione delle strutture esistenti. Lo sviluppo turistico del nostro Comune deve passare quindi dalla condivisione delle scelte demandate alle Autorità competenti sulle aree portuali e sulla costa. Per questo motivo, pur riconoscendo la completa autonomia delle altre Autorità nell'utilizzo delle aree delegate, è nostra intenzione far presente la nostra contrarietà a progetti che non siano assolutamente coerenti con lo sviluppo turistico auspicato dal Comune.

Riteniamo che il carico trasportato da una nuova linea merci non sia in grado di esser sopportato dalle già precarie infrastrutture viarie esistenti che sono messe a servizio di un traffico turistico e non certamente commerciale.

Le uniche navi che auspichiamo di vedere solcare il nostro mare dovranno essere quelle da crociera che portano turisti in grado di apprezzare il nostro paese, il nostro territorio e le nostre attività. E' necessario infine che scelte così importanti debbano essere necessariamente concordate con l'amministrazione che i golfoarancini hanno espresso e che non sia il caso di ripetere gli errori di un recente passato. Tutto questo sarà oggetto di approfondimento da parte del Consiglio comunale che informerò al riguardo nel corso della prossima riunione".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA