Ad Arzachena sono 50 i casi di Covid-19, mercoledì 25 riaprono le scuole

OLBIA. Il sindaco del Comune di Arzachena, Roberto Ragnedda, comunica la situazione sui casi di positività al Covid-19 nel territorio. Attualmente sono cinquanta i contagiati da Coronavirus. Rispetto al precedente dato del 9 novembre sono 46 i guariti e 15 i nuovi casi. 
Per tutti i positivi è stata disposta la misura della quarantena con sorveglianza attiva insieme ai soggetti con cui hanno avuto stretti contatti.
 
Le attività didattiche in presenza nei nidi, nelle scuole dell'infanzia, nelle scuole elementari e nelle scuole medie riprendono in presenza negli orari mattutini a partire da mercoledì 25 novembre. Resta sospeso il servizio mensa e il tempo pieno fino a nuove disposizioni. Per gli istituti superiori valgono le indicazioni stabilite dall'ultimo Dpcm che prevede le attività didattiche a distanza.
 
Il Comune assicura sempre massima trasparenza nell’informazione sulla situazione sanitaria locale e attiva i protocolli di sicurezza dietro il coordinamento del Coc - centro operativo comunale per la gestione delle attività relative alla consegna di pasti, dei medicinali, al ritiro dei rifiuti, all'assistenza telefonica, assicurando la massima riservatezza in ogni situazione.
 Il primo cittadino ricorda ad arzachenesi e visitatori l’obbligo di rispettare le misure di prevenzione del contagio:
 
- utilizzo della mascherina a protezione delle vie aeree;
- distanziamento tra le persone nei luoghi pubblici e nei locali;
- divieto di assembramento;
- costante igiene delle mani;
- vietati gli spostamenti dalle 22:00 alle 5:00 ad eccezione di casi di necessità, lavoro, salute da giustificare con autocertificazione scaricabile qui
Autocertificazione
 
La situazione in Sardegna è delicata e la collaborazione di ogni singolo cittadino è fondamentale per bloccare la circolazione del virus ed evitare possibili ulteriori restrizioni.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione