Pregiudicato si nascondeva da anni a Olbia per sfuggire alle autorità albanesi: arrestato

OLBIA. Negli scorsi giorni Personale della Polizia di Stato del Commissariato di Olbia ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, emesso dalla Corte d’Appello di Cagliari, Sezione distaccata di Sassari, nei confronti di un 28 enne di origine albanese. A carico dell’uomo pendeva una richiesta di estradizione formulata dalle autorità albanesi per gravi reati commessi, prima di stabilirsi a Olbia. Il Ministero di Grazia e Giustizia italiano, avendo sentore che il soggetto potesse rendersi irreperibile al fine di sottrarsi al rientro in patria, ha chiesto ed ottenuto dall’Autorità giudiziaria sassarese il provvedimento restrittivo nei confronti dell’uomo, che dovrà rendere conto delle gravi pendenze a suo carico.
L’uomo, da anni dimorante ad Olbia, era già noto alle forze di polizia poiché è stato più volte segnalato all’autorità giudiziaria per reati commessi anche nel territorio nazionale.

Il 28enne, al fine di eludere i controlli delle forze dell’ordine, era solito cambiare abitazione; tuttavia grazie ad una minuziosa attività info-investigativa è stato possibile localizzarlo presso una abitazione del centro storico dove aveva stabilito la sua temporanea dimora. Il giovane, dopo le formalità di rito è stato ristretto presso il carcere di Sassari-Bancali da dove, in collaborazione con le Autorità albanesi, sarà quanto prima estradato verso il suo paese di origine, e messo a disposizione delle competenti Autorità.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA