In arrivo tredici milioni di euro per l'abbattimento delle liste d'attesa negli ospedali sardi

OLBIA. Oltre 13 milioni di euro per l’abbattimento delle liste d’attesa negli ospedali sardi. Lo ha previsto la Giunta regionale, autorizzando la variazione al Bilancio di previsione proposta dall’assessore Giuseppe Fasolino per consentire l’utilizzo delle risorse necessarie a garantire la piena erogazione dei servizi. “Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, l’impegno della Regione per garantire adeguati livelli di assistenza sanitaria e di cure è continuo”, spiega il Presidente della Regione Christian Solinas. “La riduzione dei tempi d’attesa in sanità, insieme a una maggiore efficienza del sistema e a un effettivo miglioramento dei servizi, rappresenta un obiettivo prioritario a cui stiamo dando concretezza attraverso l’adozione di misure efficaci e tempestive”.

“Il recupero di tutte le prestazioni rinviate a causa della pandemia è per noi una priorità”, aggiunge l’Assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu. “Ancora prima che il virus arrivasse nell’Isola – prosegue l’assessore – la Regione ha varato un piano di taglio delle liste d’attesa che ci ha consentito, grazie allo stanziamento di 20 milioni di euro nel triennio in corso, di dare risposte già al termine della prima fase dell'emergenza. Un’impostazione che intendiamo consolidare. Abbiamo messo in campo ogni strumento a disposizione per contrastare il Covid, ma non intendiamo trascurare chi soffre a causa di altre patologie”.
La delibera approvata nel corso dell’ultima seduta di Giunta si inserisce nel quadro delle misure già adottate dalla Giunta regionale per contrastare la crisi sanitaria in corso ed è orientata al miglioramento del sistema sanitario sardo, con evidenti ricadute sulla qualità dei servizi al cittadino.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA