Pubblicato il bando per la costruzione della nuova scuola dell’arcobaleno di Loiri Porto San Paolo

OLBIA. Il Comune di Loiri Porto San Paolo ha pubblicato il bando per la realizzazione della nuova scuola dell’infanzia ed elementare di Loiri. L’opera pubblica sarà realizzata grazie a un finanziamento ottenuto dall’ente con la partecipazione al programma Iscol@  “Piano straordinario per l’edilizia scolastica”,  intervento asse 1 “Scuole del nuovo millennio”. Il totale delle risorse a disposizione è di  2 milioni e 625 mila euro (di cui 2 milioni e 100 mila euro di finanziamento regionale e 525 di co-finanziamento comunale).
 
Si potranno presentare le offerte sino al 15 Febbraio alle 12 attraverso la piattaforma telematica Sardegna Cat. Gli elaborati in formato digitale sono pubblicati nel sito del comune alla pagina:
 
http://www.comune.loiriportosanpaolo.ot.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2642:gara-d-appalto-per-l-affidamento-dei-lavori-di-realizzazione-di-una-nuova-scuola-primaria-e-dell-infanzia-a-loiri&catid=76&Itemid=173
 
Una volta scaduti i termini per la presentazione delle domande, si passerà alla valutazione delle proposte e all’aggiudicazione dei lavori con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, tenendo anche conto delle proposte migliorative sulle sistemazioni esterne e gli arredi. I lavori dovranno iniziare entro la metà del 2021 per poi durare circa 400 giorni per consentire l’inizio dell’anno scolastico 2022-2023 nel nuovo plesso.
 
Il totale dei lavori a base d’asta è pari a 1 milione 947 mila e 938 Euro. La nuova scuola comprenderà oltre alle nuove classi per l’infanzia e alla scuola elementare, gli uffici della segreteria, un nuovo auditorium e una nuova palestra con accesso anche dall’esterno a disposizione della comunità. Il sindaco Francesco Lai commenta così la notizia del bando: “Un altro prezioso passo verso la realizzazione della nuova scuola che vedrà la luce nel prossimo biennio. Stiamo cercando di accelerare i tempi affinché i nostri ragazzi possano usufruire quanto prima dei nuovi locali, realizzati per migliorare la qualità della vita all’interno dell’ambiente scolastico e contribuire a rendere più piacevole il loro percorso di crescita”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione