Ritorna il World Rally in Sardegna a giugno con una prova crono a Rena Majore e base a Olbia

OLBIA. Una gara completamente nel segno della novità, con 305 km cronometrati in programma dal 3 al 6 Giugno. Sin dalla partenza infatti, gli equipaggi di WRC WRC2 WRC3 e CIRT si troveranno in un nuovo scenario, con lo shakedown di Loiri, a sud della nuova sede di Service e Quartier Generale al Molo Brin di Olbia, e la partenza cerimoniale da Alghero.

Venerdì le tradizionali prove di Filigosu e Terranova si alterneranno alle tecniche nuove entrate degli ultimi anni Tempio e Tula a comporre i due giri di PS per un totale di 128,16 km.

Ritorno al Monte Acuto poi il sabato, con Coiluna e Monte Lerno, unite alla Castelsardo e alla novità assoluta della PS di Bortigiadas, un crono che come da tradizione degli sterrati Galluresi si preannuncia estremamente tecnico. Sabato si conferma quindi tappa endurance con i suoi 132,28 km. Gran finale quindi nella tappa di domenica: 44,88 km chiamati a raccogliere la pesante eredità di Cala Flumini e Argentiera. Una sfida a cui la Gallura risponderà con il grande ritorno dopo 10 anni della PS di Braniatogghiu unita all’inedito crono di Rena Majore come Power Stage.

Tutto pronto quindi per una nuova edizione del Rally Italia Sardegna, ancora una volta banco di prova definitivo per uomini e mezzi da tutto il mondo.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione