Controlli congiunti delle forze dell'ordine per garantire il contenimento dell'emergenza Covid

OLBIA. Prosegue l’attività di contenimento e di contrasto alla diffusione epidemiologica da virus Covid nonché i servizi mirati alla prevenzione dei reati predatori, di divieto di assembramento e disturbo alla quiete delle persone, con particolare attenzione al centro cittadino. Durante la decorsa settimana, in relazione al possibile incremento di assembramenti dovuti al periodo carnevalesco soprattutto presso le principali piazze e centri di ritrovo con eventuale mancato rispetto delle misure restrittive all’interno e nei pressi dei locali pubblici, è stato disposto un piano interforze provinciale con Polizia di Stato (Questura di Sassari, Commissariati e Reparti Prevenzione Crimine di Abbasanta), Militari dell’Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, che è stato esteso a tutto il territorio provinciale.
Complessivamente sono state identificate oltre 3700 persone e sono stati controllati 285 esercizi pubblici, con conseguente identificazione degli astanti e delle persone presenti all’esterno.

Durante le verifiche effettuate sono state riscontrate alcune irregolarità al corrente DPCM (assembramento di persone, mancato utilizzo dei sistemi di protezione DPI) che hanno portato, oltre alla contestazione di sanzioni amministrative elevate nei confronti dei titolari, alla temporanea chiusura di quattro esercizi commerciali. Nello specifico a Sassari personale della Divisione della Polizia Amministrativa ha proceduto al controllo capillare di diverse attività, soprattutto nel centro cittadino, ove all’interno di un esercizio commerciale adibito alla vendita di alimentari, vi erano un nutrito numero di persone, tutte sprovviste di mascherine ed incuranti del distanziamento sociale.
Per tali motivi è stata disposta la sospensione dell’attività per la durata di 5 giorni.
Inoltre si è proceduto alla sospensione di un'altra attività di somministrazione bevande, sempre per il mancato rispetto della normativa covid-19, per un periodo di 3 giorni, poiché all’interno dell’esercizio venivano somministrate le bevande oltre l’orario consentito.

Ad Olbia, dal sabato pomeriggio fino alla notte dei domenica, gli uomini della Polizia di Stato e Militari della Guardia di Finanza, con l’ausilio anche di due unità cinofile, hanno controllato 5 attività commerciali e disposta la chiusura di un bar, per mancato rispetto delle normative in materia di Covid-19. Ad Alghero gli agenti del Commissariato P.S. hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni un circolo ricreativo, già contravvenzionato per la medesima fattispecie di violazione di illecito amministrativo dalla locala Guardia di Finanza, all’interno del quale, oltre l’orario consentito, si stava svolgendo una festa privata.   Sono state inoltre elevate sanzioni amministrative, in violazione della normativa di contrasto alla diffusione epidemiologica da Covid-19, nei confronti di quarante persone. I servizi di controllo proseguiranno anche nelle prossime settimane.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione