Via libera di Enac alla provincia per adibire ad aule scolastiche spazi dell'aeroporto di Olbia

OLBIA. La zona omogenea di Olbia Tempio ha ricevuto il nulla osta di Enac, con parere favorevole di Polizia di Frontiera, alla richiesta di utilizzo temporaneo da parte della Provincia di spazi a scopo didattico a beneficio dell'Istituto Tecnico Attilio Deffenu di Olbia ubicati al primo piano dell'Aeroporto Olbia Costa Smeralda. I locali sono attualmente detenuti in sub concessione dal Consorzio Polo Universitario di Olbia da parte di Geasar Spa. Le aule verranno destinate ad attività didattica in presenza fino al 30 giugno. Sono state attivate le procedure per la consegna dei locali alla Provincia, in modo che i ragazzi entrino già nei prossimi giorni nelle nuove classi, senza compromettere l’attività dei corsi di laurea dell’Università di Sassari.

Gli alunni dell’Istituto Tecnico Attilio Deffenu di Olbia eviteranno così i doppi turni. A causa della grave situazione pandemica l’utilizzo delle aule verrà regolato da un protocollo sanitario condiviso da Provincia, Geasar, Consorzio Polo Universitario Olbia, Enac e Polizia di Frontiera. “Desidero pubblicamente ringraziare -ha commentato il subcommissario Pietro Carzedda- per l’immediata e determinante partecipazione in questo complesso e articolato procedimento autorizzativo l’Amministratore Delegato di Geasar Spa, Silvio Pippobello, il Presidente del Consorzio Universitario Aldo Carta, il Presidente dell’AMP di Tavolara Alessandro Casella, il Dirigente della Polizia di Frontiera presso l’Aeroporto, Antonello Lai e Francesco Rega dell’Enac”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA