Sbarca in aeroporto con due chili e mezzo di semi non indentificabili: merce sequestrata

OLBIA. Nell’ambito dei controlli volti a contrastare i traffici illeciti, i funzionari ADM di Sassari, in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale dell’aeroporto “Riviera del Corallo” di Alghero, in collaborazione con i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Alghero, hanno fermato e sottoposto a controllo un passeggero bengalese, proveniente dal Bangladesh via Roma Fiumicino, che aveva nel bagaglio a mano due buste, del peso di circa 2,5 chili, contenenti semi vari non identificabili, privi di confezione ed etichetta che ne attestasse l’origine e la specie.

La merce, sprovvista di certificato fitosanitario, è stata sottoposta a sequestro in via cautelare ai sensi dell’art. 13, commi 1 e 2, della Legge n. 689/1981, in esecuzione di quanto previsto dall’art 4 del D.Lgs. 214/2005 (attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l’introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali).
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA