Diventano tre le spettacolari passerelle in legno sul mare di Loiri Porto San Paolo

OLBIA. Le passerelle sull’acqua del comune di Loiri Porto San Paolo diventano un elemento caratteristico del territorio e vanno nella direzione di fruire le coste, ma nell’assoluto rispetto dell’ambiente. In ordine di tempo l’ultima a essere stata completata è quella che collega la banchina da cui ci partono i mezzi per Tavolara alla piazzetta Gramsci. Il percorso, tutto in legno e sospeso sulla scogliera, permette di raggiungere la piazzetta e di godere di una scenografica passeggiata sospesa sul mare con vista sull’isola di Tavolara.  L’altra passerella di legno conclusa si trova nella spiaggia di Porto Taverna, nella parte sud ed è stata realizzata per raggiungere il lido attraverso lo stagno. La passeggiata green è stata realizzata all’interno del progetto dell’Area marina protetta “Porto Taverna a impatto zero” da 700mila euro e oltre a essere esteticamente scenografica, si inserisce nel più ampio piano di restyling di Porto Taverna sud. Qui l’amministrazione di Francesco Lai ha asfaltato la strada di accesso prima sterrata, ha realizzato una mini rotatoria per consentire la manovra delle auto in sicurezza e sono stati installati dei nuovi pali dell’illuminazione.
 
“Le due passerelle si aggiungono alla prima realizzata a Porto Taverna, quella che dal parcheggio porta alla spiaggia attraversando lo stagno - commenta il sindaco Francesco Lai -. Tutte si ispirano alla stessa filosofia che questa amministrazione condivide con l’Area Marina Protetta di Tavolara, ente attuatore di un finanziamento regionale: coniugare la fruibilità del territorio lasciando intatta la natura con interventi ecosostenibili. Un risultato possibile solo grazie alla stretta collaborazione con l’AMP di Tavolara Punta Coda Cavallo.”

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica