Campionato Italiano Windsurfer 2021Campionato Italiano Windsurfer 2021

Vigili del Fuoco a supporto della Guardia Costiera a Budoni e San Teodoro

OLBIA. Il rafforzamento del presidio costiero da parte dei Vigili del Fuoco nei Comuni di Budoni e San Teodoro si affianca alla campagna del Corpo delle Capitanerie - Guardia Costiera denominata “Mare Sicuro” che da oltre trent’anni ha come obiettivo la sicurezza della balneazione e della navigazione da diporto nonché il soccorso della vita umana in mare, il cui coordinamento nel Nord Sardegna è assicurato dal 16° Maritime Rescue Sub Centre della Direzione Marittima di Olbia. Complessivamente nell’estate 2020 l’attività della Guardia Costiera ha visto impegnati 3mila uomini e donne, trecento mezzi navali e quindici mezzi aerei. Le cifre, confrontate con quelle degli anni precedenti, hanno evidenziato una diminuzione del numero di incidenti gravi (5 nel 2020 rispetto ai 29 del 2019) e di quello complessivo di persone che hanno perso la vita (il 28% in meno rispetto al 2019), segno che l’attività di informazione e prevenzione è fondamentale nell’ambito della sicurezza in mare. C’è stata, inoltre, una diminuzione dell’illegalità in mare e sulle coste, mentre resta alto il numero dei Bollini Blu rilasciati (circa 4.406) che hanno evitato un’inutile duplicazione degli accertamenti in mare.

Per le emergenze in mare è sempre attivo il numero Blu 1530 che dalla scorsa estate è ufficialmente ricompreso tra le numerazioni di emergenza e quindi all’interno del servizio NUE112 - Numero di Emergenza Unico Europeo - che è già attivo in oltre metà delle regioni italiane ed entro la fine del 2021 potrebbe esserlo in tutte le altre. Grazie a questo sistema le chiamate di soccorso confluiscono nelle Centrali uniche di risposta regionali che provvedono poi a trasferirle all’ente preposto alla gestione della specifica emergenza, nel caso specifico la trasferirà alla centrale operativa dell’Autorità marittima territorialmente competente.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA