Tre passeggeri sorpresi in aeroporto a Olbia con 60mila euro in contanti non dichiarati

OLBIA. Continua incessante l’attività di contrasto alle violazioni sulla normativa valutaria da parte dei funzionari ADM di Sassari in servizio presso la Sezione operativa territoriale S.O.T. di Olbia - Aeroporto “Costa Smeralda”, che, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Olbia, in meno di dieci giorni e in tre distinte operazioni hanno scoperto denaro non dichiarato per complessivi 57.583 euro.

Il primo controllo ha riguardato un passeggero serbo residente in Svizzera, che ha occultato nel bagaglio 19.300 euro. La seconda operazione è relativa a un viaggiatore statunitense che, alla domanda di rito se trasportasse denaro contante, ha dichiarato di possedere 7.900 euro, quindi meno dei 10.000 euro per i quali sussiste l’obbligo dichiarativo. Dal controllo, invece, è emerso il possesso di un quantitativo di dollari aventi controvalore in euro pari a 12.066.
Il terzo passeggero, residente in Svizzera, ha invece occultato ben 26.217 euro, considerato il controvalore dei dollari posseduti.
Tutti i trasgressori si sono avvalsi dell’istituto dell’oblazione provvedendo al pagamento della sanzione, così come previsto dall’art. 7, comma 1, del D. Lgs 195/2008.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione