Accesso al lavoro negato dalla burocrazia per un ragazzo autistico, Solinas: "Interverremo"

OLBIA. "Un esempio per tutti, di impegno, volontà di affermarsi e di costruire la propria vita con il lavoro. Le istituzioni debbono immediatamente attivarsi, e la Regione lo farà per prima, per rendere più agevole e rapido l’accesso al lavoro di tutte le persone che si trovano in questa situazione". Il Presidente della Regione, Christian Solinas, ha commentato con parole di ammirazione la volontà del ragazzo di Sassari, di cui hanno riferito le cronache, che, diversamente abile, vorrebbe lavorare ma si scontra con una burocrazia che mortifica la sua ammirevole volontà di accedere, come tutti i suoi coetanei, ad un impiego.

Il giovane usufruisce della legge 104 e non può essere assunto con prassi normale, ma solo dopo una serie di visite mediche per le quali occorre attendere, dice il Presidente, tempi lunghi e inaccettabili. "Per quanto è di competenza della Regione, ha proseguito poi il Presidente Solinas, mi attiverò immediatamente affinché’ questi tempi siano azzerati, non solo per il caso in questione ma anche per tutti quelli analoghi, e solleciterò le altre strutture pubbliche coinvolte affinché’ si faccia altrettanto.

Da parte di questo ragazzo, ha concluso, infine, il Presidente, giunge un esempio virtuoso di orgoglio e di volontà che le Istituzioni non possono ignorare.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA