Yacht in fiamme affonda a Capo Comino, la Guardia Costiera di Olbia salva l'equipaggio

OLBIA. Nella serata di ieri, 21 ottobre, sono state tratte in salvo dalla Guardia Costiera di Olbia, quattro persone che si trovavano a bordo dello yacht  MAMA-G di 24 metri, in navigazione da Olbia ad Arbatax quando, alle 19.12, al traverso di Capo Comino,hanno lanciato un May Day a causa di un principio di incendio.
L’allarme è stato ricevuto dalla sala operativa della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Olbia che ha prontamente disposto l’invio sul posto della motovedetta 802; L’unità Search And Rescue, partita dal porto di La Caletta di Siniscola, ha raggiunto l’unità in fiamme verso le 19:40, provvedendo al trasbordo dell’equipaggio, nel frattempo messosi in salvo su una zattera, in buono stato di salute, per il successivo trasporto nel porto di La Caletta.

La stessa M/V CP 802, dopo aver sbarcato le persone tratte in salvo, ha proceduto successivamente ad imbarcare cinque persone dei vigili del fuoco al fine di tentare di estinguere il principio di incendio ed evitare possibili danni all’ambiente.
L’imbarcazione, lunga 24 metri, battente bandiera maltese, era ormai avvolta dalle fiamme all’arrivo dell’unità della Guardia Costiera e, nonostante l’ausilio di un ulteriore mezzo dei VV.FF., nel frattempo partito dal porto di Siniscola, non è stato possibile domare l’incendio che, dopo aver consumato lo scafo ed il carburante imbarcato ha causato l’affondamento del relitto su un fondale di circa quaranta metri poco dopo la mezzanotte.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche