Olbia punta sulla transizione energetica e sigla accordo con Siram Veolia

OLBIA. Sostenibilità ambientale, digitalizzazione ed efficientamento dei servizi: sono questi i principi cardine dell’accordo di Partenariato Pubblico Privato tra il Comune di Olbia e Siram Veolia - gruppo leader nei servizi di efficienza energetica e gestione integrata delle risorse - capogruppo dell'associazione temporanea di imprese con CNP Energia.  Al centro del piano, affidato in concessione tramite un contratto di PPP della durata di 19 anni con un valore complessivo di circa 15 milioni di euro, ci sono 43 edifici comunali, di cui il 70% scuole e il restante uffici, musei, biblioteca, centro aggregazione.

A partire dalla primavera 2022 sono previsti una serie di interventi tra cui: la sostituzione delle caldaie obsolete con nuovi generatori di calore a condensazione, l’installazione di sistemi di regolazione e telegestione delle centrali termiche tramite BMS, l’installazione di valvole termostatiche sui radiatori, l’installazione di apparecchi di illuminazione a LED e sistemi di regolazione del flusso luminoso, il solare termico per alcune scuole nonché impianti fotovoltaici su alcuni edifici per una potenza installata totale di circa 210 kWp. Inoltre, su un campione di siti “pilota”, un ulteriore risparmio sarà garantito dall’implementazione di un sistema di monitoraggio e controllo degli impianti termici, con tecnologia Veolia, utilizzando strumenti di business intelligence e analytics  e la consulenza degli esperti dello Smart Monitoring Center Siram Veolia, al fine di garantire l'aumento della performance e una pianificazione più efficiente e sicura delle attività manutentive.

L’accordo prevede investimenti privati per oltre 3 milioni di euro ed il perseguimento di obiettivi di risparmio energetico sulla componente elettrica a carico dell'amministrazione pari a 743.460 kWh. Si prevede inoltre la riduzione di 381 tonnellate l’anno di CO2.
Il progetto prevede la centralizzazione, con un unico interlocutore, delle attività di manutenzione degli impianti tecnologici a servizio degli immobili del Comune. L'obiettivo è sia il miglioramento della qualità del servizio per i cittadini che quello gestionale e logistico per l'amministrazione comunale.
Dichiara il Sindaco Settimo Nizzi: “Per il Comune di Olbia questo progetto è solo l’inizio di un percorso voluto fortemente dall’Amministrazione che prevederà nei prossimi anni una serie di iniziative organiche per migliorare la nostra Città e trasformarla in una vera e propria smart city”.
“L’iniziativa è in linea con altre da noi intraprese e che riguardano l’efficientamento energetico. Queste azioni rappresentano le sfide globali in materia di ambiente dalle quali il nostro futuro non può prescindere” afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonella Sciola.
“Per Siram Veolia, Gruppo che opera in Sardegna da oltre 25 anni con clienti del settore pubblico e privato, si tratta di una nuova sfida pienamente in linea con il Piano di Ripresa e Resilienza in tema di trasformazione ecologica e digitalizzazione della Pubblica Amministrazione” ha dichiarato Massimo Rovati, Direttore Unità di Business Centro Siram Veolia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA