Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022

L'Hermaea porta a casa il successo con la vittoria su Tenaglia Altino per 0-3

OLBIA. Una vittoria netta e limpida per ripartire con il sorriso. L’Hermaea Olbia sbanca in tre set il Palasport di Lanciano, casa della Tenaglia Altino, e conquista l’ottava vittoria nel campionato di Serie A2 Femminile di Volley. Affermazione d’autorità e mai in discussione per le aquile tavolarine (25-18, 25-14, 25-22 i parziali), che salgono a quota 25 punti in classifica e rilanciano le proprie quotazioni in chiave playoff.

LA GARA – L’equilibrio dura pochissimo nel primo set: le due squadre arrivano a braccetto a quota 4, poi l’Hermaea produce il primo strappo con Renieri (+5, 9-4). Nonostante gli sforzi, le padrone di casa faticano a recuperare terreno, mentre le olbiesi ampliano via via il loro margine di vantaggio (ancora Renieri a segno per il 17-8). Il muro vincente di Miilen vale la palla set sul 24-15, poi Altino ha un sussulto d’orgoglio e ne annulla tre consecutivamente. A scrivere la parola fine sul parziale è, dunque, Miilen, protagonista del definitivo 25-18.
Non troppo diverso lo sviluppo del secondo set: l’Hermaea va subito in fuga sul 15-8 con un diagonale preciso di Maruotti (15-8). Con grande facilità il sestetto di Guadalupi allunga e conquista la palla set con Allasia. Comotti annulla il primo tentativo, ma l’errore in battuta di Olleia porta le galluresi sul 2-0 nel conto (25-14).

Il terzo impegno nel giro di una settimana si fa sentire sulle gambe delle aquilotte in avvio di terzo game, con Altino che conduce fino al 7-2. Guadalupi chiama a rapporto le sue, che pian piano riprendono a macinare gioco e impattano a quota 14. Il sorpasso arriva sul 17-16 con il muro punto di Gerosa, poi Renieri ispira la fuga che si concretizza grazie al primo tempo di Barbazeni per il 22-18. Le abruzzesi non reggono il ritmo ma sono orgogliose e annullano le prime due palle match. L’attacco vincente di Maruotti, però, scrive il 25-22 che consente all’Hermaea di ritrovare il successo.
“Ciò che contava era giocare una gara ordinata e lucida, e siamo riusciti in questo intento fin da subito – commenta coach Guadalupi – nel primo set e all’inizio del secondo abbiamo saputo contenere la forza in attacco di Kavalenka, e questo ci ha consentito di mettere la gara in discesa. Inizialmente ci sono stati un po’ di errori da ambo le parti, poi abbiamo preso il largo e tutto è andato per il meglio. Nel finale set la terza gara nel giro di una settimana si è fatta sentire, soprattutto nel salto, così come lo spostamento di Lestini da opposta nelle fila della squadra avversaria. Alla fine però siamo riusciti ad avere la meglio. Era una gara molto delicata per noi, e averla vinta ci permette di proseguire nella ricerca di condizione e qualità di gioco. Ora davanti a noi c’è finalmente una settimana tipo: cercheremo di recuperare le energie e, poi, di preparare nel miglior modo possibile la gara di sabato prossimo contro Marsala”.   

Tenaglia Altino-Hermaea Olbia 0-3 (18-25; 14-25; 22-25)
Tenaglia Altino: Meniconi, Spicocchi 4, Ollino 4, Zingoni 2, Mastrilli (L), Natalizia, Kavalenka 2, Gatto 3, Comotti 9, Olleia, Lestini 14, Di Arcangelo. Allenatore: Damico
Hermaea Olbia: Formaggio, Barbazeni 4, Allasia 5, Miilen 12, Renieri 17, Minarelli, Maruotti 10, Caforio (L), Severin, Gerosa 4. Allenatore: Guadalupi
Arbitri: Pasciari e Morgillo
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA