Il comune di Arzachena incentiva i negozi che aprono per almeno dieci mesi l'anno

OLBIA. Le aziende che operano almeno 10 mesi l’anno nel centro storico di Arzachena e nelle frazioni di Porto Cervo, Abbiadori, Baja Sardinia e Cannigione potranno beneficiare di un contributo a sostegno dell’attività nell’ambito degli interventi pensati dall’Amministrazione comunale per le Politiche del Lavoro. L’iniziativa è della consigliera delegata Giovanna Maria Azara. Il disciplinare per la definizione dei criteri è stato approvato dalla giunta comunale giovedì 17 febbraio.

“Quest’anno abbiamo esteso la platea dei beneficiari alle attività delle frazioni che garantiscono servizi per almeno 10 mesi l’anno, contribuendo così all’ampliamento della stagione turistica - spiega Giovanna Maria Azara, delegato alle Politiche del Lavoro -. Vogliamo continuare ad agevolare le aziende esistenti, che hanno subito gravi disagi negli ultimi due anni a causa delle limitazioni indotte dalla pandemia, ma è nostro obiettivo anche dare supporto a giovani imprese che scelgono Arzachena per insediarsi e crescere. Assicuriamo alle partite Iva un importo massimo di 3 mila euro che potrà essere utilizzato sia per il versamento dei tributi comunali, sia per l’acquisto di nuovi beni, attrezzature o servizi utili a rendere l’attività più competitiva e attraente per i clienti. Con questo intervento crediamo di poter tutelare la vivibilità e la vitalità del centro storico e delle frazioni, oltre che sostenere l’occupazione”.  

I settori che trarranno vantaggio dall’incentivo sono: artigianato; turismo; fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero; fornitura di servizi in genere; commercio al dettaglio; somministrazione di alimenti e bevande; sport.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022