Quattro persone nei guai a Olbia per la ricettazione di 450 chili di rame

OLBIA. La Polizia di Stato ha avviato un'intensa attività investigativa che a seguito di alcuni controlli mirati, ha portato al sequestro di 450 chili di rame.
Le Volanti del Commissariato di Olbia, hanno controllato alcuni soggetti che, a bordo di un furgone, trasportavano materiale ferroso. Dai primissimi accertamenti sul conducente, i poliziotti hanno eseguito un controllo accurato del mezzo, trovando occultato, al di sotto di un pesante pannello, numerose matasse di rame che venivano immediatamente sequestrate. A seguito dell'ingente sequestro e della successiva attività d'indagine, posta in essere nei confronti di altri due personaggi già denunciati per reati contro il patrimonio, l'AG della Procura della Repubblica di Tempio Pausania ha emesso un decreto di perquisizione a carico dei quattro soggetti, due residenti a Olbia, uno nel sud Sardegna e uno in Campania.

Nella circostanza i poliziotti delle Volanti, presso le residenze e luoghi di lavoro dei sospettati, oltre alla scoperta di una postazione creata appositamente per la preparazione del rame, hanno sequestrato strumenti tecnici per la lavorazione del prezioso materiale, una bilancia elettronica adatta a pesare grossi carichi ed il registro della contabilità dell'illecito commercio. I quattro uomini sono stati denunciati in stato di libertà, tutti per ricettazione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA