Ferragosto impegnativo per la Guardia Costiera di La Maddalena che ha soccorso ben 21 persone

OLBIA. La Capitaneria di Porto di La Maddalena, nel fine settimana di Ferragosto appena trascorso ha svolto nove operazioni di ricerca, soccorso ed assistenza in mare, prestate nei confronti di un totale di 21 (ventuno) persone che si trovavano in situazioni di pericolo a bordo di 6 (sei) unità navali. Le improvvise forti raffiche di vento che hanno investito la costa gallurese nella prima mattinata di sabato 13 e nella notte del 15 agosto hanno colto impreparati gli equipaggi di diverse imbarcazioni da diporto, che hanno perso gli ormeggi e riportato danni lievi allo scafo in seguito all’impatto con i bassi fondali del litorale. La Motovedetta SAR C.P. 870 in dotazione alla Guardia Costiera di La Maddalena è intervenuta ripetutamente, prestando soccorso ai diportisti, tra i quali c’erano anche bambini, nelle molteplici situazioni di pericolo che si sono verificate tra le Isole di Budelli, Razzoli e Santa Maria, nel Golfo di Arzachena e nei pressi dell’Isola dei Gabbiani di Palau. La Motovedetta è altresì intervenuta sabato pomeriggio per soccorrere i sei passeggeri, tra cui due bambini, di un’imbarcazione da diporto che si era molto avvicinata alle spiagge della costa orientale dell’Isola di La Maddalena e si era incagliata su un basso fondale imbarcando acqua.
 
Nel primo pomeriggio di Ferragosto l’equipaggio della Motovedetta C.P. 714, impegnata nell’operazione complessa di polizia marittima denominata “Mare Sicuro”, nelle acque antistanti Cala Garibaldi dell’Isola di Caprera ha prestato soccorso ad un bambino di 10 anni il quale, mentre si trovava a bordo di un gommone con la propria famiglia ed altri passeggeri, era stato punto da un insetto e stava andando in shock anafilattico. Preso immediatamente a bordo il bambino con i suoi genitori, la Motovedetta si è diretta alla massima velocità verso il porto turistico di Cala Gavetta e lo stesso equipaggio della Guardia Costiera ha accompagnato il piccolo al Pronto Soccorso.

Nel tardo pomeriggio il battello veloce G.C. 121 ha intercettato un diportista in difficoltà a bordo di un kayak nello specchio acqueo antistante la Spiaggia del Cavaliere dell’Isola di Budelli. Questi era privo di forze e non riusciva a fare rientro nel proprio porto di origine situato in Corsica. Nei confronti del canoista francese soccorso nell’Arcipelago di La Maddalena è stata elevata successivamente una sanzione amministrativa per aver navigato oltre i limiti di sicurezza consentiti dalle normative.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione